Emergenza rifiuti, Ialacqua oggi a Palermo per chiedere misure straordinarie

L’obiettivo è strappare alla Regione  una deroga all’ordinanza che prevede il conferimento in discarica di un massimo di 261 tonnellate di rifiuti al giorno. Solo così si potrà porre fine all’emergenza rifiuti che da settimane soffoca Messina, con chiari rischi igienico sanitari per la popolazione.

Oggi pomeriggio l’assessore comunale all’ambiente Daniele Ialacqua, prenderà parte ad una riunione che si svolgerà a Palermo per discutere sui provvedimenti definitivi da adottare per risolvere l’emergenza prima possibile.   All’incontro parteciperanno l’assessore regionale Vania Contraffatto e il capo di gabinetto Bartolomeo Brocco, insieme con alcuni sindaci dei comuni della Srr Messina – area metropolitana.

Intanto, da quanto emerso nella riunione di ieri a Palazzo Zanca, il Dipartimento comunale di protezione civile metterà a disposizione di Messinambiente due ulteriori mezzi e saranno effettuati turni extra di raccolta, per liberare le strade dall’immondizia nel minor tempo possibile. L’auspicio dell’Assessore all’ambiente è quello di liberare completamente la città dai rifiuti entro domenica.  Sempre se la Regione concederà la deroga all’ordinanza.

L’alternativa potrebbe essere quella di tornare ad utilizzare in via provvisoria l’impianto di stoccaggio di Pace, chiuso dal 15 marzo scorso. Non resta che rimanere in attesa di sviluppi positivi, che diano risposte concrete ai cittadini, che in questi giorni si sono visti recapitare la bolletta della Tari, proprio durante l’emergenza, con le strade sommerse dalla spazzatura, e che non possono fare altro che assistere inermi allo scempio perpetrato in  una città già al collasso.

(136)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *