Continue proroghe nei servizi sociali. La denuncia di Angelo Burrascano

angelo burrascanoIl consigliere comunale Angelo Burrascano, ha inviato una nota al sindaco Renato Accorinti e all’assessore ai Servizi Sociali Nina Santisi  per far luce sull’affidamento del servizio di gestione di Casa Serena, dei Centri di Aggregazione giovanile, degli Asili Nido e dell’assitenza a disabili e anziani e minori. L’esponente de “Il Megafono” contesta l’anomalia della determina dirigenziale 145 con cui è stata indetta una gara d’appalto di soli due mesi per l’affidamento del servizio di Gestione di Casa Serena” per un importo complessivo di 278mila euro.

Burrascano, inoltre, considera anomala e irrituale la proroga di quattro mesi per l’affidamento dei servizi pubblici essenziali e sottolinea come “sia la normativa sugli appalti pubblici, che la consolidata giurisprudenza vieta espressamente il rinnovo e/o proroga  di appalti”.

Nella nota viene anche riportata la sentenza del Consiglio di Stato n. 4192 in cui viene dichiarato che “In materia di rinnovo o proroga dei contratti pubblici di appalto di servizi non vi è alcuno spazio per l’autonomia contrattuale delle parti,  salve espresse previsioni dettate dalla legge in conformità della normalità comunitaria, l’amministrazione, una volta scaduto il contratto, deve, qualora abbia ancora la necessità di avvalersi dello stesso tipo di prestazioni, effettuare una nuova gara pubblica”.

Il consigliere chiede, l’invio all’Autorità Nazionale Anticorruzione, alla Commissione Regionale sulla Trasparenza della Pubblica Amministrazione, alla Corte dei Conti Sicilia, di tutti gli atti riguardanti la nota e un urgente chiarimento all’amministrazione comunale, auspicando una nuova gara pubblica per l’affidamento dei servizi sociali.

(147)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *