Cittadini e associazioni tirano a lucido la pista ciclabile

2e045d88-5a04-4f95-b0ca-6bfdf1e87e9dLo scorso  9 Luglio, il movimento “Vento dello Stretto”, le associazioni “Il Lanternino – Faro Superiore”, “Fare Verde Messina”, “Atreju – La Compagnia degli Studenti”, insieme ai fedeli della parrocchia di Grotte, alla Chiesa di Gesù Cristo e dei Santi degli Ultimi Giorni, hanno effettuato un’azione di riqualificazione per la pista ciclabile denominata “La pista riCiclabile”.

Armati di rastrelli, vanghe, scope e tanto impegno, nonostante il caldo torrido, circa 40 volontari hanno donato nuova vita al tratto della pista piclabile nei pressi del Trocadero, ripulendolo dalle erbacce, dai detriti e dai rifiuti accumulatisi negli anni.

“Da anni ormai la pista ciclabile che attraversa il villaggio Pace di Messina appare sventrata, lasciata all’incuria, ricoperta da erbacce e sabbia, nell’abbandono più totale. Le panchine, i cestini e le grate dove parcheggiare le bici sono in gran parte distrutti, e i pali dell’illuminazione che erano presenti sono crollati sulla spiaggia, lasciando fili esposti ai passanti. D’estate quelle zone si popolano quotidianamente diventando gremite di gente, ma, nonostante la pericolosità dei tratti vissuti giornalmente da ciclisti, ragazzi e bambini, nessuno si è mai interessato seriamente della questione, proseguendo con la pista ciclabile di Sant’Agata come se nulla fosse e senza minimamente ricordarsi di prendere prima in considerazione questo tratto precedente”, ha dichiarato l’organizzatrice dell’iniziativa, Debora Buda.

(161)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *