Città Metropolitana, Uil chiede verifiche su nomina comandante della Polizia Provinciale

provinciapalazzoLa Uil Fpl,  con una nota del segretario generale Pippo Calapai indirizzata all’Anac, segnala la poca trasparenza adottata dall’Ente nelle procedure destinate ad incrementare l’organico della Polizia provinciale. “In modo particolare – si legge nella nota – si prefigura la presunta costituzione di una corsia preferenziale per favorire qualche dipendente. Tant’è che sono state adottate due distinte procedure che, ad avviso dell’organizzazione sindacale, oltre a creare disparità di trattamento violano misure del piano Anticorruzione”.

La Uil-Fpl chiede  approfondimenti anche in riferimento alle determinazioni assunte dalla direzione “Affari Generali – legali e del Personale” e del Comandante della Polizia provinciale. A tal proposito il sindacato auspica una verifica sulla nomina dell’attuale Comandante. “L’incarico – si legge nel documento  – è stato reso possibile in assenza del titolo di laurea solo perché quattro giorni prima della selezione era stato modificato il regolamento del Corpo di polizia provinciale. Inoltre, la nomina effettuata dal Commissario straordinario sarebbe scaduta poiché alla decadenza dell’organo di vertice cesserebbero tutti gli incarichi affidati, come previsto dalla norma del Regolamento degli uffici e dei servizi”.

(259)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *