Atm, a fine mese polizia privata su tram e bus

piazza cairoli tramGiro di vite dell’amministrazione comunale per aumentare la sicurezza di autisti e controllori Atm, più volte protagonisti di aggressioni e minacce durante lo svolgimento del turno di servizio. Nelle prossime settimane, a bordo di bus e tram saranno presenti due guardie giurate  che supporteranno le attività di verifica dei biglietti nelle fasce orarie della mattina e della sera. Inoltre,  una autovettura sarà dedicata agli interventi su chiamata in caso di pericolo per autisti e ausiliari .

E’ quanto comunicato dall’azienda di via La Farina e dall’assessore alla Mobilità, Gaetano Cacciola, dopo l’incontro avvenuto questa mattina  con le segreterie dei trasporti di Cgil Cisl Uil Ugl e Faisa. Il servizio di vigilanza sarà regolato da un bando da 35mila euro che l’Atm predisporrà per durata di sei mesi.

La polizia privata andrà  ad integrare l’opera di supporto già garantita dalle forze dell’ordine e su richiesta del sindacato verrà garantito l’ampliamento della presenza nelle attività di verifica anche da altro personale disponibile, ausiliario e non, per consentire una più diffusa presenza di personale sui mezzi e non lasciando solo l’autista specialmente nelle tratte considerate più a rischio . Inoltre, su richiesta dei sindacati verrà costituto un tavolo permanente sulla sicurezza in Atm , composto da lavoratori ( autisti , verificatori e ausiliari ) e azienda al fine di monitorare e porre in essere i correttivi del caso .
“È ovvio – spiegano i sindacati – che non siamo alla soluzione di un problema che ha origini di natura civica e sociale , ma serviva dare un segnale non di repressione ma di tutela per i lavoratori e gli utenti e al tempo stesso una reazione all’inciviltà a cui non possiamo e non dobbiamo rassegnarci”.

 

(188)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *