Acr Messina, Lucarelli sì Lucarelli no: si decide tutto tra una settimana

lucarelli2Nessuna decisione è stata ancora presa, anche se il futuro di Cristiano Lucarelli sembra sempre più lontano da Messina. L’incontro che si è svolto a Catania tra il tecnico livornese e patron giallorosso Franco Proto, si è concluso con una fumata grigia. A Lucarelli è stato proposto un adeguamento del contratto fino al 30 giugno del 2020, proposta che sicuramente soddisfa l’ex bandiera del Livorno anche se rimangono in piedi tutti i dubbi circa il futuro societario.

In modo particolare, Lucarelli attende di conoscere il budget in vista della prossima stagione, dopo aver esternato l’ambizione di voler guidare una squadra che sia in grado di lottare per le posizioni che contano. Dopo l’ottima salvezza ottenuta tra mille difficoltà, Lucarelli vuole raccogliere i frutti della semina avvenuta in riva allo Stretto. Le parti si riaggiorneranno tra una settimana, quando lo stesso Proto spera di avere in mano argomenti più convincenti, altrimenti Lucarelli è pronto a sposare la causa del Catania.

L’incontro tra il tecnico e l’amministratore etneo, Pietro Lo Monaco, c’è già stato ieri pomeriggio a  Torre del Grifo, dove sarebbe anche stato raggiunta un’intesa. Nel frattempo Proto è ritornato in città, dove ad accoglierlo c’erano alcuni esponenti dei club organizzati. Paradossalmente, il futuro della guida tecnica è passato in secondo piano davanti ad alcune problematiche di natura economica che la società continua ad avere.

Ai tifosi, lo stesso Proto non ha nascosto le problematiche che la sua società sta cercando di ovviare, garantendo il proprio  apporto economico, la predisposizione della fideiussione da 350mila euro per l’iscrizione alla stagione 2017/18 e le garanzie necessarie per l’ottenimento di un mutuo da 1,2 milioni di euro da parte del Credito Sportivo, passaggio fondamentale per dare linfa al progetto di riqualificazione dello stadio “Giovanni Celeste”.

D’un tratto il numero uno peloritano si è ritrovato a dover fronteggiare queste difficoltà da solo, l’aiuto atteso dall’imprenditoria locale non è arrivato, così è di nuovo corsa contro il tempo per sbrogliare tutte le matasse che riguardano l’iscrizione.

Chi si attendeva un’ estate tranquilla senza i soliti problemi al momento è rimasto deluso, il calcio messinese dopo un inverno di passione potrebbe vivere altre settimane di sofferenza. Nel frattempo, la società ha annullato la conferenza stampa per la presentazione degli eventi in favore dei tifosi in vista della prossima stagione, che si sarebbe dovuta svolgere venerdì mattina a Palazzo Zanca.

(169)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *