Vigili del Fuoco. Chiude il distaccamento nord: M5S chiede l’intervento del Ministero

vigili del fuoco“Nonostante tutti gli appelli e le manifestazioni, quello che per lungo tempo è stato solo paventato oggi è divenuto preoccupante realtà: il distaccamento nord del Comando Provinciale del Vigili del Fuoco è stato chiuso”, lo scrive il portavoce del Movimento cinque stelle, Francesco D’Uva.

E’ rivolta direttamente al Ministro dell’Interno l’interrogazione firmata da D’Uva, con cui si tenta di pressare affinché venga immediatamente preso un provvedimento per quel che sta accadendo nel Corpo dei Vigili del Fuoco di Messina.

Da anni il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Messina denuncia la gravissima carenza di organico. Da anni il Comandante si appella al Ministero dell’Interno affinché affronti la situazione dell’emergenza organica, non ultimo con una relazione, del 27 marzo 2015, con cui si chiedeva formale “richiesta di ottemperanza nella risoluzione dell’emergenza organica”. Da anni si paventa la chiusura di distaccamenti in zone fondamentali, quali la stessa città di Messina, considerata ad altissimo rischio sismico, idrogeologico ed industriale, data anche la presenza della Raffineria di Milazzo.

“Il Distaccamento Nord è un presidio fondamentale per la città,  dal momento che attraverso la piena funzionalità di tale struttura viene assicurata la pubblica sicurezza in una vastissima porzione di territorio della città di Messina – ha affermato D’Uva – e fino ad oggi  la grave carenza di organico è stata colmata con grande sacrificio dal personale”.

“Il Ministro non può permettere – ha concluso D’Uva – il rischio che non venga più garantito il pubblico soccorso e la sicurezza civile, funzioni principali del Corpo, con grave danno della incolumità dei cittadini messinesi”.

(191)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *