Crocetta, stamane, a Palazzo Zanca per la via Don Blasco. Soddisfatti i gruppi consiliari Pd

crocettaaccorintiIl presidente delle Regione, Rosario Crocetta, questa mattina tornerà a Messina per partecipare al tavolo tecnico che si terrà, alle 11.00, nella sala Falcone Borsellino di palazzo Zanca, previsto dal protocollo d’intesa stipulato nel 2013, per la conclusione delle attività propedeutiche dell’iter per la realizzazione della “via Don Blasco” e la consegna del provvedimento di convenzione inerente le risorse finanziarie occorrenti. All’incontro saranno anche presenti il sindaco Renato Accorinti; l’assessore regionale alle Infrastrutture, Antonino Bartolotta; il presidente dell’Autorità Portuale di Messina, Antonino De Simone; il presidente Rfi, Dario Lo Bosco; il presidente Sistemi Urbani, Carlo De Vito; il direttore del Dipartimento Regionale Infrastrutture, Giovanni Arnone; il segretario generale dell’Autorità portuale, Francesco Di Sarcina. La nuova via Don Blasco, che collegherà la zona Falcata a Gazzi, rappresenta un’importante opera di riqualifica dell’area e, più in generale, consentirà alla città di avere una viabilità più regolata e sicuramente più vivibile, alleggerendo così la portata del traffico viario e di mezzi pesanti sulla via La Farina.

 

Intanto i gruppi consiliari del Pd (Felice per Messina e Progressisti Democratici) esprimono soddisfazione per la conclusione delle attività propedeutiche per la realizzazione di via Don Blasco.

«È stato grazie all’impegno profuso dall’assessore Nino Bartolotta — si legge in una nota — se oggi viene consegnato il provvedimento di convenzione tra Regione siciliana, Comune di Messina, Autorità portuale, Rfi e Ministero che prevede le risorse finanziarie. Solo il forte impulso del Governo regionale ha consentito di poter cantierare un’opera fondamentale per la fluidificazione della mobilità urbana».

I gruppi consiliari del Pd auspicano che l’Amministrazione comunale si faccia ora carico, nel più breve tempo possibile, di avviare le procedure di appalto e il cantiere, «fondamentale per lo sviluppo della città e dell’occupazione», entro l’anno in corso.

 

(98)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *