Tragedia MessinAmbiente. Gioveni propone l’assunzione di uno dei figli di Tomasello

messinambientelogoUna soluzione che certo non allevierà il dolore della famiglia di Antonino Tomasello —l’operatore di MessinAmbiente morto tragicamente in servizio lo scorso 3 luglio — ma che potrebbe essere un modo per dimostrare vicinanza. La proposta arriva dal consigliere comunale Libero Gioveni che si rivolge direttamente al commissario liquidatore di MessinAmbiente invitandolo a valutare la possibilità di assumere come dipendente della società uno dei figli dell’operaio scomparso.

«Oltre a verificarsi opportunamente nelle società private — spiega Gioveni — accade quasi in tutte le aziende pubbliche (Ferrovie in primis) che si assuma a tempo indeterminato uno dei figli maggiorenni dei dipendenti che purtroppo perdono la vita sul posto di lavoro».

«Atteso che – prosegue il consigliere – le indagini sia interne a cura della società di via Dogali, sia esterne da parte della Magistratura, facciano il loro corso per conoscere cosa sia realmente accaduto quella tragica mattina sul torrente Pace, sarebbe certamente un grande gesto di vicinanza alla famiglia, da parte di MessinAmbiente, prendere in carico uno dei figli del povero Tomasello, specie chi fra loro non ha un’occupazione stabile».

Gioveni sottoporrà la proposta al vaglio della Commissione Ambiente, «sicuro — scrive in una nota — non solo di interpretare l’unanime volontà dei colleghi d’aula e dei sindacati»  perché questo genere di assunzioni, per motivi di carattere straordinario, non hanno niente di illegittimo.

(71)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *