Torrenti cittadini adibiti a discariche, è rischio ambientale

torrenteZafferia, Bordonaro, Bisconte-Catarratti, Annunziata e Papardo. Sono solo alcuni dei torrenti cittadini che da tempo hanno assunto le sembianze di autentiche discariche a cielo aperto. Sui loro greti ormai secchi si può davvero trovare di tutto.

Sterpaglie, rifiuti di ogni genere, mobili, suppellettili ed elettrodomestici vengono riversati all’interno dei torrenti, facendoli diventare delle autentiche bombe ecologiche. La stagione delle piogge è stata clemente, la situazione è stata tenuta sotto controllo, ma con l’arrivo del caldo possono sorgere altri problemi.

zafferia torrenteSuperato il rischio esondazioni, adesso, il problema principale riguarda le condizioni ecologiche e sanitarie. Allo stato attuale, molti torrenti rappresentano l’habitat ideale per topi, blatte e parassiti e già iniziano a fioccare le prime segnalazioni da parte dei residenti.

L’ultima in ordine di tempo riguarda il torrente Zafferia  e arriva dal  consigliere della II Circoscrizione, Gianpiero Terranova (Articolo zafferiaUno): “In corrispondenza  di ogni postazione RSU collocata lungo la salita che conduce al villaggio, si sono accumulati, all’interno del torrente, grandi quantità di sacchetti di spazzatura e rifiuti vari pericolosi che in più occasioni, a seguito di incendi, hanno minacciato la fusione del tubo di approvvigionamento idrico in polietilene collocato lungo il muro d’argine.  Non è stata presa in considerazione l’ipotesi, avanzata dal sottoscritto, sulla collocazione di ringhiere in corrispondenza delle postazioni che eviterebbero la caduta dei sacchetti di spazzatura all’interno del torrente tutte le volte che l’autocompattatore che svuota i cassonetti, inevitabilmente provoca, o dagli immensi cumuli frutto di emergenze varie che in questi ultimi anni hanno fortemente inciso sul territorio cittadino”.

thumbnail_20170304_173402L’esponente del centrosinistra chiede maggiori controlli: “La  presenza di spazzatura alimenta inoltre il proliferare di insetti vari e soprattutto di intere colonie di ratti che raggiungono dimensioni impressionanti. Ed ancora bisogna intensificare i controlli organizzando una task-force interdipartimentale che possa sanzionare pesantemente coloro che a tutte le ore del giorno sversano all’interno del torrente materiale di ogni genere.  Indispensabile è la collocazione di sistemi di video sorveglianza h24. Bisogna poi potenziare le isole ecologiche le quali devono accogliere ogni tipo di rifiuto. E’ inconcepibile che in determinate situazioni di conferimento rifiuti all’isola ecologica di Pistunina i residenti della zona sud si debbano recare a Pace. Infine si auspica che il servizio porta a porta si estenda il più presto possibile eliminando del tutto le postazioni di cassonetti RSU. Concludendo nei giorni scorsi è stata presentata una interrogazione da parte del sottoscritto sulla quale si attendono interventi urgenti e risolutivi sulle questioni sopra citate”.

Indipendentemente dalla stagione, la manutenzione o la pulizia dei torrenti continuano ad essere delle problematiche irrisolte, all’amministrazione comunale il compito di dare le dovute risposte.

(81)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *