Sturniolo un anno dopo a CMdB: “Sciogliete il gruppo e fate spazio”

Luigi SturnioloIl consigliere comunale Luigi Sturniolo ha rinunciato al ruolo di vicepresidente della Commissione ai Beni Comuni. Un gesto formale, comunicato questa mattina nel corso della consueta seduta consiliare, che ha precise motivazioni politiche. “Ho insistito molto sull’importanza delle tematiche di competenza della X Commissione – spiega Sturniolo – l’amministrazione ha però totalmente disatteso i programmi. Continuerò ad operare per il bene della città semplicemente da consigliere comunale”.

Luigi Sturniolo, insieme alla collega Nina Lo Presti, lo scorso settembre ha deciso di voltare le spalle al sindaco Renato Accorinti, abbandonando il gruppo Cambiamo Messina dal Basso. Una scelta nata soprattutto dalla netta contrarietà al Piano di riequilibrio varato dalla Giunta. A distanza di quasi un anno dal passaggio nel Gruppo Misto, Sturniolo non sembra affatto pentito. “Insieme a Nina Lo Presti – spiega – immaginavamo già da tempo che l’amministrazione avrebbe imboccato una strada totalmente diversa da quella annunciata in campagna elettorale. In questi anni Cambiamo Messina dal Basso ha continuato ad alimentare un certo tipo di suggestione, mantenendo l’appoggio al governo Accorinti nonostante scelte sbagliate e in controtendenza. Per questo ritengo il ruolo del gruppo ampiamente criticabile. CMdB – precisa Sturniolo – dovrebbe a questo punto sciogliersi prendendo atto del fallimento del progetto e lasciare ad altri lo spazio politico. Sarebbe l’atto più giusto da fare”.

Infine Sturniolo sintetizza in una battuta il giudizio sull’operato del sindaco Accorinti. “Il primo cittadino ama assumere comportamenti da rivoluzionario quando si trova lontano dalla città. Basta invece esaminare il lavoro quotidiano della Giunta per accorgersi che non c’è nulla di nuovo rispetto al passato”.

Andrea Castorina

(451)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *