“Social Card” per le famiglie indigenti. Finalmente anche Messina

perna-santisi-accorintiDal prossimo 2 settembre anche i cittadini messinesi indigenti, al pari dei cittadini di altre 12 città italiane (fra queste Palermo e Catania) potranno finalmente presentare istanza per ottenere il sussidio economico mensile della “social card” del Governo.

È stato uno degli argomenti principali ieri, nel corso di una seduta del Consiglio Comunale dedicata al “question time”. Nina Santisi, assessore ai Servizi Sociali, ha accolto la richiesta – e l’ha messa subito in pratica – di formulare un’istanza ufficiale al Ministero del Lavoro, per sapere, alla luce dell’ultimo decreto del Governo aveva esteso il beneficio ai residenti del Mezzogiorno, se anche Messina potesse rientrare.

Infatti, quest’ultimo decreto governativo relativo alla social card 2015 faceva seguito ai primi due del 2013 e 2014 che invece avevano concesso il sussidio in via sperimentale soltanto alle prime 12 città italiane, escludendo quindi Messina che, guarda caso, è la 13^ città – spiega il consigliere comunale Libero Gioveni – L’assessore ha detto all’aula che la risposta, giunta da Roma il 5 luglio scorso, conferma ‘l’estensione del beneficio a tutto il territorio nazionale’ e che i prossimi passaggi saranno i seguenti: il 18 luglio vi sarà la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale e dal prossimo 2 settembre gli aventi diritto potranno presentare relativa istanza per ottenere, appunto, un sussidio economico che varia fra i 231 e le 404 euro mensili in funzione del nucleo familiare.”

Tutte le istruzioni per richiedere la “social card” saranno prossimamente diffuse attraverso i canali ufficiali ed accessibili a tutti i cittadini.

(609)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *