Salva Messina. Ecco il calendario per l’attuazione dei provvedimenti

Cateno De Luca - Salva MessinaA quattro giorni dall’approvazione del “Salva Messina“, i capigruppo del Consiglio Comunale e il Sindaco De Luca hanno accordato le prossime tappe per l’attuazione dei provvedimenti economici previsti nel documento.

Il calendario di appuntamenti è il seguente:

  • dal 29 ottobre al 3 novembre audizioni nelle commissioni;
  • dal 5 al 10 novembre singoli provvedimenti in commissione bilancio ampliate con quelle di merito;
  • dal 12 al 17 novembre Consiglio comunale sui singoli provvedimenti attuativi del Salva Messina;
  • dal 19 al 21 novembre esame ed approvazione del piano di riequilibrio in Consiglio comunale.

All’interno del Salva Messina sono contenuti tutti i provvedimenti economici, che verranno attuati per evitare il collasso del Comune e quindi la dichiarazione dello stato di dissesto.

Il documento, approvato lo scorso 15 ottobre, può essere riassunto in 10 punti:

  • Riorganizzazione del trasporto pubblico, riduzione dei trasferimenti da parte del Comune ad ATM e la trasformazione di quest’ultima in S.p.a.;
  • Dimezzare la spesa corrente dei servizi sociali attualmente finanziata dal Comune;
  • Internalizzazione dei servizi comunali e delle società partecipate, lasciando a terzi soltanto i servizi che economicamente non conveniente gestire internamente;
  • Creazione di un’unica piattaforma gestionale per le attività municipali e del sistema delle Partecipate;
  • Ridistribuzione degli appositi spazi fisici del Comune e del sistema delle Partecipate per eliminare i fitti passivi;
  • Riqualificazione e ricollocazione del personale dipendente del Comune e delle Società Partecipate ed accertamento di eventuali esuberi del personale;
  • Dimezzare i costi di gestione degli impianti sportivi con l’affidamento pluriennale a soggetti privati;
  • Istituzione dell’Ufficio Unico delle Entrate Comunale per contrastare l’evasione delle tasse comunali e delle Società Partecipate;
  • Definizione dei rapporti economici tra il comune e l’Università degli studi di Messina per gli immobili comunali concessi in uso gratuito;
  • Avvio delle procedure per la privatizzazione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

(409)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *