Roma consente 90 giorni a Messina per rivedere il Piano di riequilibrio

comunePrime notizie positive sulle missioni antidissesto dell’amministrazione Accorinti. Oggi pomeriggio a Roma per essere ricevuto dal sottosegretario agli Interni Bocci il vicesindaco Signorino ha strappato la possibilità che il Comune ottenga 90 giorni per rivedere il Piano di riequilibrio finanziario decennale, fondamentale per ottenere il prestito statale “Salva Enti”. Domani pomeriggio Signorino volerà a Palermo dove il sindaco Renato Accorinti sarà ricevuto dal presidente della Regione Crocetta e si discuterà, tra gli punti, dei 54 milioni di euro annunciati dal governatore la scorsa settimana alla Festa del Lavoro della Cgil.

(35)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *