Rifiuti, serve una deroga per scuole e uffici

rifiuti in fila nuovoIl settore dei rifiuti continua ad essere affetto da numerose falle, soprattutto quelle di tipo organizzativo. Attualmente, ad esempio, non esiste alcuna deroga o disciplina speciale sugli orari e sulle modalità di conferimento dei rifiuti prodotti da “uffici e locali di enti economici e non economici, pubblici e privati, istituzioni culturali, politiche, religiose, assistenziali, sportive e ricreative” e da “servizi scolastici e loro pertinenze”

Ciò comporta dei problemi notevoli, soprattutto per l’utenza che getta i rifiuti quando capita. I consiglieri della V e della IV Circoscrizione Paolo Barbera e Alessio Mancuso hanno rivolto una interrogazione ai rispettivi Presidenti e all’Assessore all’ambiente e ai rifiuti Daniele Ialacqua: “Esistono numerose attività di pubblico interesse, a partire dalle scuole, ma anche numerosi uffici, che sono chiusi e non hanno personale negli orari in cui sarebbe possibile conferire i rifiuti. Per questo riteniamo sia opportuno, per tali categorie di utenti, per come definiti dal vigente regolamento comunale, ammettere in deroga, ad esempio, il conferimento in orari mattutini o pomeridiani o, preferibilmente, prevedendo la raccolta porta a porta durante gli orari di apertura stessi”. 

 

(18)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *