PRUSST Larderia, Signorino:”Acceleriamo il procedimento”

signorinoIl PRUSST, il piano di recupero urbano e sviluppo sostenibile, di Larderia è uno dei progetti principali inseriti all’interno del Masterplan. Il Ministero delle Infrastrutture ha prorogato il programma fino al prossimo dicembre, ma adesso serve correre.

Ieri ha palazzo Zanca si è fatto un punto della situazione durante l’incontro tra i rappresentanti dell’Assessorato allo Sviluppo economico, il Dipartimento Lavori Pubblici, il Dipartimento Patrimonio, l’IRSAP e i rappresentanti delle imprese proponenti del programma. Il Masterplan finanzia con 9,8 milioni di Euro il progetto per la “Realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria ed acquisizione delle aree per insediamenti produttivi in località Larderia”.

”Quindici aziende su ventisette in graduatoria hanno ad oggi confermato formalmente la propria partecipazione all’intervento PRUSST e il loro impegno per l’utilizzo dei lotti individuati dal piano, e si rimane in attesa di esplicita dichiarazione da parte delle altre – si legge in un comunicato stampa ufficiale del Comune – Sono state affrontate le criticità presenti: avvio procedura VAS sulla variante (del piano particolareggiato), espropri, gestione patrimoniale delle operazioni, modalità di subentro di altre imprese ad eventuali rinunce. Il Comune e l’IRSAP definiranno apposito accordo di programma-quadro per chiarire in maniera preliminare i reciproci rapporti istituzionali e, su questa base, verrà rinnovato, con firma di nuova convenzione, il rapporto con le imprese in graduatoria PRUSST”.

“Il Masterplan consente di sbloccare importanti progetti per la città – commenta l’Assessore allo Sviluppo economico, Guido Signorino – L’intervento relativo all’area di Larderia è di particolare rilevanza perché, oltre a sostenere lo sviluppo delle aziende in città, si pone in sinergia con altri progetti vitali, come quello della via Don Blasco, rendendoconcreta la delocalizzazione delle imprese insistenti sull’area. In tempi brevissimi definiremo l’accordo con l’IRSAP, con cui stiamo lavorando con grandissima intesa, nell’interesse dello sviluppo economico della città. Abbiamo in programma di procedere all’affidamento della VAS prima della fine di marzo e, sempre entro il mese, di chiudere l’accordo con l’IRSAP per la definizione delle procedure. Naturalmente l’intesa andrà recepita da Palermo, ma abbiamo tutti (istituzioni e imprese) lo stesso obiettivo: accelerare per realizzare nel più breve tempo possibile questo intervento, programmato da diciassette anni eil cui progetto originario era stato redatto nel 2004 e riformulato nel 2009. Adesso, per la prima volta, abbiamo la concreta prospettiva di realizzarlo, favorendo l’insediamento delle imprese”.

(71)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *