Presunta incompatibilità De Cola, Burrascano scrive all’Anticorruzione

burrascano

Il consigliere Angelo Burrascano

Dopo l’affondo di Giuseppe Trischitta, interviene anche Angelo Burrascano sulla presunta incompatibilità dell’assessore Sergio De Cola. Il capogruppo del Megafono, infatti, ha presentato formale richiesta di accesso agli atti con una lettera inviata al dirigente del Dipartimento Politica e Territorio, Vincenzo Schiera, al sindaco Renato Accorinti e per conoscenza a Regione, segreteria generale e Autorità nazionale Anticorruzione.

Tutto nasce dalla conferenza stampa dello scorso 16 marzo in cui Trischitta, citando l’articolo 78 del Testo Unico degli Enti Locali, si è detto pronto a denunciare alla Procura della Repubblica la posizione dell’assessore De Cola, il cui lavoro sulla tanto discussa Variante al Prg sarebbe stato viziato da un conflitto di interessi derivante dalla sua posizione di socio fondatore di un noto studio professionale di Messina.

De Cola aveva prontamente respinto le accuse, ma Burrascano, invece,  vuole vederci chiaro fino in fondo, chiedendo copia di tutti gli atti inerenti gli Aspetti di Pianificazione Edilizia, di Valutazione di Incidenza Ambientale e tutti gli incarichi inerenti Opere Pubbliche autorizzati allo studio De Cola Associati negli ultimi cinque anni. 

“E’ una richiesta legittima – spiega Burrascano – finalizzata ad evidenziare un eventuale conflitto d’interessi nonostante abbia dichiarato di essersi dimesso per tempo. E’ una questione da valutare con l’ausilio degli organi preposti”.

Andrea Castorina

(236)

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *