Porto Tremestieri. I Verdi con Saro Visicaro: «Un fallimento conclamato»

terminal tremestieri2«L’esposto in Procura è un atto dovuto da parte di chi abbia a cura l’interesse della città. Il progetto realizzato con l’approdo di Tremestieri è un fallimento conclamato». Così, i Verdi dichiarano il loro appoggio all’iniziativa di Saro Visicaro. E motivano il loro sostegno: «Non si può insistere nell’errore fino al punto di esaurire ogni risorsa. L’attenzione va orientata verso l’ unico porto utilizzabile a Messina, che sia realmente sicuro e utile: il Porto Storico».

«Sembra che sia stato messo un velo dinnanzi agli occhi di un’intera popolazione.
Pare che il porto di prima classe che ad oggi riesce a ricevere decine di carri armati (altro che Pace) non esista. È lì, eppure pare sia invisibile. Ora non vorremmo arrivare al punto di chiedere un miracolo alla Madonnina».

I cittadini – commentano i Verdi –  vorrebbero sapere dal sindaco «cosa ne pensa di fare una vera ordinanza di emergenza e chiudere l’ attraversamento della città ai tir, fare un accordo con le aree logistiche nazionali e internazionali affinché il trasporto merci sia limitato alle strette ed esclusive necessità di Messina e dei messinesi? E soprattutto che ne pensa di sistemare definitivamente la strada che parte dal Porto Storico e arriva alla zona sud,  dismettere finalmente l’approdo di Viale della Libertà? Messina e i messinesi ne sarebbero davvero grati. Se, invece, non sei in grado di attuare il programma elettorale, caro Sindaco, puoi sempre dimetterti. In ogni caso non saremo mai complici, con il nostro silenzio, dell’ennesimo tentativo di speculazione e di devastazione a discapito del nostro territorio».

I Verdi, sempre rivolgendosi ad Accorinti, concludono: «La politica affaristica, caro Renato, non è mai stata esclusiva della destra. Consapevoli che le nostre parole e i nostri appelli resteranno inascoltati, confidiamo nella giustizia divina o meglio in quella legge che tanto evochi quando ti ispiri alle leggi universali , cioè dell’ equilibrio e del ritorno frequenziale».

 

(159)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *