Parcheggio privato via Olimpia, Mucciardi: “Non ci sono variazioni tecniche al progetto”

parcheggio-a-pagamentoE’ stato presentato per la terza volta, all’attenzione del Consiglio della V Circoscrizione, il progetto per la realizzazione di un parcheggio ad uso privato in via Olimpia a San Licandro. Si tratta di un progetto presentato dalla “Ditta Manna Dolciaria s.a.s.” a supporto di un’attività media commerciale, che prevede una variante del Prg.

Nella seduta consiliare del 24 novembre scorso, il consigliere Francesco Mucciardi, in fase di voto, si è astenuto per via del parere non favorevole espresso dalla Commissione Urbanistica del Comune. “Infatti – scrive Mucciardi –  dai pareri della CUC resi nel Dicembre 2015 e nel Luglio 2016 emerge in modo chiaro che il progetto non rispetta alcuni indici urbanistici. Inoltre non è applicata la Legge Regionale 6/2010, che impone, nella costruzione di un parcheggio sotterraneo da parte di un privato, la realizzazione in superficie solo di aree a verde da cedere gratuitamente al Comune; ciò è disatteso nel progetto, in quanto anche in superficie sono previsti altri parcheggi”.

Ma per l’esponente di Cambiamo Messina dal Basso la situazione non è cambiata: “La Ditta proponente ha presentato (per la terza volta) lo stesso progetto (con nota n° 51215 del 24/02/2017) al Dipartimento Politiche del Territorio, e non risulta che siano sopraggiunte variazioni tecniche al progetto, rispetto a quello presentato alla V Circoscrizione, ma solo delle osservazioni scritte che ribadiscono quanto già sostenuto nelle osservazioni allegate alla richiesta di riesame, che ha avuto parere contrario della CUC il 19/07/2016.  Per tutto quanto specificato, ribadisco la mia contrarietà al progetto e continuo a considerare sbagliato il “metodo dell’opera compensativa”, ovvero che le aree a verde vengano realizzate esclusivamente da privati in cambio di opere impattanti sul territorio, utili soltanto a loro.  Inoltre, reputo che il Dipartimento Politiche del Territorio possegga già tutti gli elementi tecnici validi per la conclusione del procedimento, già a partire dal Dicembre 2015, o se si vuole dal Luglio 2016”.

(110)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *