Lavoratori Servizi Sociali “invadono” Comune e incontrano Mantineo. Crocè: “Siamo basiti” – Video

IMG-20150526-WA0001[1]Una nuova protesta al Comune, una nuova invasione di Palazzo Zanca.

Questa volta i toni sono moderati, nessuna aggressione, ma tanta determinazione. Determinazione che ha portato i lavoratori dei Servizi Sociali fino alla stanza dell’assessore Nino Mantineo.

L’Assessore ha accolto il segretario della Fp Cgil, Clara Crocè, e i rappresentanti dei lavoratori dei servizi  di assistenza domiciliare ai disabili, dei centri di aggregazione giovanile e degli asili nido.

Tante le questioni da discutere, tante le domande. All’Assessore, secondo lavoratori e sindacato, il compito di dare le risposte.

Ma così non è stato.

“Siamo basiti – dichiara, dopo più di un’ora di confronto, Crocè – e con i lavoratori abbiamo deciso di abbandonare l’incontro perché non ci siamo sentiti tutelati”.

Non si è  giunti a nessun punto di incontro: “Mantineo – spiega il segretario di FpCgil – ha chiesto ai Presidenti di due cooperative se potevano anticipare le somme per pagare i lavoratori, convocando anche un incontro per giovedì prossimo, ma non ci sono piaciuti i toni. L’assessore – continua Crocè – rivolgendosi ad uno dei Presidenti di cooperativa, ha detto chiaramente, davanti ai lavoratori, di non condividere la protesta di Cgil. E’ allucinante”.

“Mantineo incontrerà i Presidenti delle cooperative – continua Crocè -. I lavoratori mal sopportano i ritardi dei pagamenti. Devono pagare l’assicurazione, i mutui, devono poter mettere la benzina nelle macchine per andare a lavorare”.

“Questa Amministrazione – aggiunge il segretario – fa orecchie da mercante. La manifestazione è stata fatta per rendere visibile il malessere”.

Il sindacalista spiega la situazione denunciata dai lavoratori: “Solo dopo 5 giorni di fermo – spiega Crocè – una cooperativa ha sbloccato il pagamento di una fattura. Il ritornello dei Presidenti delle cooperative è sempre lo stesso – chiarisce – “quando paga il Comune, vi daremo lo stipendio”. I lavoratori sono stanchi di mendicare lo stipendio”.

“Mi auguro – conclude il segretario Fp Cgil – che con gli “stati generali”  l’assessore Mantineo possa dare anche un’indicazione su un nuovo modello gestionale dei Servizi sociali”.

 

(362)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *