La risposta del gruppo consiliare Udc di Sant’Agata Militello sul presunto voto di scambio

 

SantAgata di Militello-StemmaIl gruppo consiliare Udc di Sant’Agata Militello scrive in merito alla notizia da noi pubblicata ieri sulla chiusura delle indagini sul presunto voto di scambio delle ultime amministrative che vede coinvolti il sindaco del paesino e altri politici.

«Abbiamo appreso dalla Stampa la notizia della chiusura indagini riguardanti il presunto voto di scambio delle ultime elezioni amministrative del 2009. Interpretiamo l’indignazione di una grande parte della città di fronte all’evolversi di una vicenda su cui sono caduti i nostri sospetti all’indomani del risultato elettorale. Oggi, nel rispetto della posizione degli indagati e del ruolo della Magistratura, non possiamo non esprimere una forte preoccupazione per la possibile contaminazione che si sia consumata ai danni della democrazia della nostra città e della libera scelta di voto e di candidatura che hanno determinato quel notevole risultato elettorale all’Amministrazione Mancuso. Rispetto alla violazione dei più basilari principi democratici, è urgente e indifferibile l’esigenza di conoscere la verità e di verificare se questa Amministrazione abbia illegittimamente guidato le sorti di una città nella quale sono confluiti notevoli interessi economici negli ultimi anni. Confidiamo nell’operato della Magistratura ma riteniamo fin d’ora che sarà opportuna la nostra costituzione quale parte quale parte civile nell’eventuale processo che si instaurerà in cui non potremmo essere considerati parte offesa. Tanto nell’esclusivo interesse della comunità oggi fortemente colpita da una simile vicenda».  

 

 

 

(38)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *