La cultura è economia, le idee dell’VIII commissione

adamo farandaLa commissione cultura del Consiglio Comunale presenta il bilancio delle iniziative promosse nell’ultimo periodo, tutte idee ed iniziative che sarebbero svolte a costo zero, basterebbe solo un piccolo segnale da parte dell’amministrazione.

L’idea è quello valorizzare il patrimonio artistico e culturale della città, soprattutto quello religioso. Il messaggio che vuole lanciare il presidente della commissione, Piero Adamo, è forte è chiaro, la cultura può essere un volano per l’economia cittadina: “Negli ultimi otto mesi abbiamo fatto numerosi incontri che abbiamo denominato proprio, “la cultura è economia”. Siamo consapevoli che questo settore, se ben gestito, può creare economia e sviluppo, non occorrono finanziamenti faraonici per portare avanti questi progetti. Abbiamo redatto atti d’indirizzo che saranno votati dal Consiglio Comunale, penso al museo delle macchine votive, basterebbe che l’amministrazione mettesse a disposizione un luogo dove poterlo realizzare. Penso a quanti turisti potrebbero ammirare la Vara o le barette in tutti i mesi dell’anno. Abbiamo approfondito una tradizione come quella dei pupi, anche qui basterebbe che venisse indicato un luogo dove poter realizzare un museo. Ci siamo occupati della Chiesa Normanna di Mili, qui si deve solo acquistare una recinzione di poche centinaia di euro per separare la parte pubblica da quella privata”.

Le proposte formulate dalla commissione non sono finite qui: “Abbiamo coinvolto la famiglia dell’indimenticata poetessa Maria Costa, l’idea è quella di creare una casa-museo che avrebbe anche lo scopo di far scoprire la storia delle case basse di paradiso e dell’intero borgo marinaro. Non si può dimenticare il museo dei Peloritani di Gesso, abbiamo chiesto che venga riconosciuto lo status di museo civico in modo tale da poter attingere a nuovi finanziamenti che possono ingrandire e migliorare questa realtà”.

(71)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *