Il messinese Giacomo D’Arrigo tra i papabili alla segreteria regionale del Pd

darrigo1A Palazzo Zanca, oggi, per accompagnare i tecnici dell’Ifel regionale viene dato nelle ultime ore tra i papabili alla guida della segreteria regionale del partito democratico: è l’ex consigliere comunale e già candidato sindaco di Nizza di Sicilia, Giacomo D’Arrigo, Renziano come Francesco Palano Quero e Alessandro Russo e con un’esperienza da non sottovalutare nell’Anci, l’associazione nazionale Comuni d’Italia. Gli ultimi anni, per D’Arrigo, coordinatore Anci Giovani, sono stati più a Roma che a Messina. Oggi anche Europa, il quotidiano del Pd, parla del ragazzo di Nizza e associa il suo nome tra i probabili alla futura guida siciliana del partito democratico che negli ultimi giorni è in “tempesta” tra l’inchiesta sulla Formazione professionale e la posizione del governatore Rosario Crocetta a capo del Megafono. Con D’Arrigo “girano” i nomi anche dell’assessore regionale Nelli Scilabra e di Fabrizio Ferrandelli. D’Arrigo risponde così: “Non smentisco, né confermo quanto viene scritto, a me non interessa un partito di figurine ma che proponga progetti politici; sono accanto al percorso di Matteo Renzi che ritengo capace di portare quell’innovazione al Pd e all’Italia che è richiesta fortemente”. Da sottolineare che quello di D’Arrigo è l’unico nome messinese della Sicilia orientale che si sta facendo in questi giorni in vista, in autunno, del congresso regionale. @Acaffo

(55)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *