Il Lipol chiede conto a Croce sul futuro dei 20 agenti municipali in scadenza

vigili verbaleIn una nota il Lipol ha chiesto un incontro al commissario del Comune Luigi Croce e al comandante della polizia municipale Calogero Ferlisi sul destino dei venti vigili urbani assunti a tempo determinato che a giugno dovranno svestire la divisa.

Questo il testo:

 

“Il Sindacato Autonomo Li.Po.L., (Libera Polizia Locale) si fa carico, esclusivamente quale portavoce, delle istanze dei 20 agenti di Polizia Municipale in servizio presso l’Ente comunale di Messina con contratto in scadenza l’ormai prossimo 31 maggio. Alla luce degli ultimi risvolti negativi relativamente alla possibilità di un intervento della Regione in sostegno della situazione emergenziale della viabilità Messinese, visto il parere contrario del Commissario Dello Stato, che purtroppo, ed in maniera a noi francamente incomprensibile, ha etichettato il “traffico Messinese” alla stregua di ogni altra città dello stivale, urge agire rapidamente per affrontare la  questione in ambito locale. 

Riteniamo superfluo tornare sulle questioni relative alle carenze organiche del Corpo di Polizia Municipale di Messina, già centinaia di volte estrinsecate, ma parimenti riteniamo fondamentale agire per creare
le condizioni per il mantenimento in servizio di questo personale, risorsa importante per la viabilità cittadina e, non dimentichiamolo,  sostentamento essenziale per 20 giovani famiglie.
Il Comandante Generale Avv. Calogero Ferlisi, per quanto di Sua competenza, in qualità di Dirigente si è più volte prodigato per fare emergere l’importanza, la delicatezza e le criticità della questione.
La Deputazione Regionale dal canto suo, si è attivata per richiedere nuovamente la concessione dei Poteri Ministeriali per l’emergenza traffico a Messina, sperando in tal senso si abbiano notizie positive a breve, a questo si aggiunge il fatto che ci troviamo a pochissimi giorni da delle elezioni che daranno una nuova Amministrazione alla città di Messina.
Si ritiene dunque auspicabile, dare la possibilità alla nuova Amministrazione di poter contare sull’apporto di questo personale e valutare autonomamente le strade da perseguire, sia per la gestione funzionale dell’Ente, sia in termini di politiche occupazionali, avendo peraltro il tempo poi di comprendere, come si evolverà la questione
della O.P.C.M. Per quanto sopra, si chiede quindi al Commissario Straordinario Dott. Luigi Croce, di dare corso, ad esempio con la disponibilità di fondi del 208 del CdS – che lo stesso quantificava in circa 140 mila euro disponibili  (ad aprile) in un tavolo tecnico alla Regione Siciliana – o con altro idoneo strumento, ad una “semplice proroga”
limitata almeno ad un trimestre, al fine di garantire la prosecuzione dei rapporti lavorativi in essere in un periodo particolarmente “caldo“ per la viabilità cittadina interessata da esodo e controesodo da e per il Continente, ed allo stesso tempo di dare alla nuova Amministrazione la possibilità di insediarsi ed alla Deputazione Regionale di avere risposte sulla proroga dei Poteri Ministeriali. Per le finalità di cui sopra, contestualmente quindi informiamo che “esclusivamente una piccola delegazione dei 20 Agenti”, chiede un incontro urgente – vista l’ormai imminente scadenza – con il Commissario Straordinario Dott. Luigi Croce per comprenderne le intenzioni ed allo stesso tempo, un incontro altrettanto urgente con il Prefetto di Messina Dott. Stefano Trotta, per attenzionare con Sua Eccellenza la delicata questione occupazionale.
Ringraziando anticipatamente per la disponibilità, siamo certi che i soggetti interpellati si dimostreranno sensibili alle istanze di queste 20 famiglie e si attiveranno ognuno per quanto di competenza al fine di dare delle urgenti risposte”.

(43)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *