Generazione R lancia il video #NonCiCuppaAccorinti. 3 minuti tra passato e futuro di Messina

video promozionale generazione r accorintiContinua la campagna elettorale in vista delle amministrative del 10 giugno e una delle arene in cui si cerca il consenso dei messinesi sono i social network. Dopo le pillole lanciate qualche settimana fa, create per ricordare agli elettori cosa ha fatto in questi 5 anni la giunta Accorinti, ieri sulla pagina Facebook di Generazione R, è stato condiviso un video che ha per protagonisti il Renato Accorinti, i suoi Assessori e diversi sostenitori del sindaco uscente.

Il video inizia con la voce narrante di un ragazzo che racconta le emozioni vissute il giugno 2013, giorno in cui Accorinti vinse le elezioni comunali: «Ho visto una folla di persone che urlava – racconta – come se tutti i messinesi si fossero dati appuntamento per far festa senza un reale motivo. Ero sbalordito, non avevo mai visto un corteo così grande e l’energia che trasmetteva quella gente mi ha subito spinto ad unirmi a loro. Avevo preso parte alla storia più bella della città».

Seguono gli Assessori che hanno accompagnato Renato Accorinti in questo percorso: Sergio De Cola, Gaetano Cacciola, Sebastiano Pino, Nina Santisi, Daniele Ialacqua, Guido Signorino, Enzo Cuzzola, Federico Alagna. Susseguendosi l’uno all’altro affermano, insieme al Sindaco uscente: «Il nostro è un modo rivoluzionario di concepire le istituzioni, che ha fatto del rispetto delle regole il suo punto di forza, che rinnega il clientelismo e si ribella alla politica dei secondi fini. Per una grande compensazione degli squilibri sociali, con un piano d’azione che viene dal basso, per uno sviluppo economico sostenibile e progressivo i cui benefici saranno visibili solo negli anni. Per una partecipazione attiva del cittadino».

Il video di Generazione R termina con le motivazioni di alcuni cittadini che hanno deciso di votare di nuovo Renato Accorinti: «perché ha promosso una mentalità ecologista, perché ce l’ha messa tutta contro il potere delle lobby, perché non fa distinzione di religione o razza, perché chi afferma che Messina non sia cambiata in meglio o è cieco o in mala fede».

Immancabili gli hashtag della campagna elettorale: #NonCiCuppaAccorinti, #TantoIoRivotoAccorinti, #IoStoConRenato.

(1181)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *