Fusione Piemonte – Neurolesi. Accorinti: “Una vittoria”

accorintiIn merito all’approvazione dell’Assemblea della Regione Siciliana relativa al disegno di legge sulla costituzione del polo d’eccellenza per la sanità, il sindaco, Renato Accorinti, con una nota, ha espresso il compiacimento dell’Amministrazione comunale per il risultato raggiunto.

“Sono venuto a conoscenza – scrive Accorinti – dell’approvazione da parte dell’Assemblea della Regione Siciliana del disegno di legge che finalmente risolve la questione legata all’Ospedale Piemonte. Si tratta, come avevo già detto, di un risultato eccezionale per la nostra Città, il massimo che potevamo augurarci. Un percorso lungo, difficile, nel quale abbiamo sempre creduto, per il quale ci siamo battuti incuranti di polemiche strumentali, falsità e interessi che a volte non coincidevano con quelli dei cittadini. Non ho mai avuto pregiudizi nel confrontarmi con chiunque davvero avesse a cuore questo problema, perché un tema così importante per la salute e la sicurezza dei messinesi non poteva essere affrontato con posizioni di parte”.

“Questo risultato – continua il Sindaco – lo leggo anche come una vittoria a vantaggio dei meno fortunati, che più degli altri hanno bisogno di una sanità che sia veramente al servizio di tutti. Nascerà un polo d’eccellenza, si rafforzeranno presidi sanitari, si creerà necessariamente nuova occupazione. Messina, dopo lunghi anni di sconfitte, raggiunge per la prima volta un risultato di cui si può andare finalmente fieri. Nessuna ambizione politica ci ha spinto nell’andare avanti nonostante momenti in cui siamo stati aggrediti moralmente e anche fisicamente. L’assoluta determinazione di raggiungere un traguardo per tutta la nostra comunità ci ha sempre consentito di guardare oltre l’ostacolo e così sarà per tutte le altre battaglie a favore dei diritti della nostra comunità”.

“Voglio dare pubblicamente merito – conclude Accorinti – anche a quanti hanno lavorato positivamente per questo comune obiettivo, superando ostacoli che in continuazione sono stati frapposti a questo percorso. A loro va il ringraziamento di tutta la Città”.

(244)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *