Ex ospedale Margherita, Coltraro (SD): “Ma non dovevano farne un Polo culturale?”

Il futuro dell’ospedale Margherita rimane ancora avvolto nel mistero, nonostante il protocollo d’intesa firmato a inizio estate tra l’Asp e la Regione. L’intento era quello di far diventare l’ex nosocomio del viale della Libertà un polo culturale, il nuovo fiore all’occhiello della città.

ex-margheritaIl capogruppo di Sicilia Democratica all’Ars Giambattista Coltraro, si domanda che fine abbia fatto quel progetto: Quattordici mila metri quadri, che da 17 anni attendono una destinazione. L’ex ospedale Margherita di Messina sembrava averla trovata la sua dignitosa utilità sociale – ha dichiarato Coltraro – lo scorso giugno quando venne firmato il protocollo d’intesa tra l’Asp e l’assessorato Regionale ai Beni Culturali, era stata fissata la trasformazione in Cittadella della Cultura, e consentiva di riunire la sede della Soprintendenza (che al momento sborsa 700 mila euro l’anno) e quello della Biblioteca Regionale. Cosa ne è stato di questo accordo?“.

Un progetto nato da un emendamento del presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, per una spesa di 40 milioni di euro: Il passaggio di consegne avrebbe potuto essere formalizzato nei 4 mesi sin qui trascorsi. Il timore è che l’ennesimo progetto di riconversione della struttura finisca nel nulla. Presenterò un’interrogazione all’assessore Vermiglio per conoscere i tempi di attuazione del progetto“.

(67)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *