Elezioni. Musumeci: «La candidatura di Bramanti è un atto d’amore per Messina»

Foto del presidente Ars Nello Musumeci a Messina per la candidatura di Dino Bramanti - amministrative 2018«Messina domenica non può sbagliare. Abbiamo bisogno di una nuova politica, una politica che ascolta la gente». Così il candidato sindaco Dino Bramanti ha iniziato l’ evento più significativo della sua campagna elettorale. Chiari i punti fondamentali, illustrati in una Piazza Cairoli gremita di gente, del suo Progetto Messina: occupazione e decoro. Occupazione finalizzata a bloccare il flusso migratorio dei giovani messinesi che ogni giorno decidono di lasciare la città dello Stretto per cercare lavoro altrove, decoro finalizzato a migliorare la qualità della vita di tutti i cittadini. «Messina deve decollare. Abbiamo l’obbligo di rilanciare la città con un governo regionale amico, che ha già dimostrato attenzione verso le nostre proposte».

E il governo regionale era sul palco accanto al candidato di centrodestra. A rappresentarlo è stato il Presidente Nello Musumeci. «La candidatura di Bramanti è un atto d’amore al capezzale di una madre malata, una madre malata di carestia d’amore – ha affermato Musumeci. Messina è una città che soffre e che aspetta di essere consegnata alla normalità». E per cambiare rotta e puntare verso un futuro migliore, secondo il Presidente della Regione tutti devono rimboccarsi le maniche, politici per primi. «Al cantiere Messina dobbiamo essere tutti operai. Politica vuol dire lavorare tutti insieme per capire cosa serve a questa città».

Foto di Nello Musumeci a piazza Cairoli per Dino Bramanti - Elezioni amministrative Messina 2018

E tra le cose di cui Messina non ha proprio bisogno secondo Musumeci c’è il “teatro”: «Attenti a chi gioca puntando alla pancia e alla fascia emotiva». Il riferimento sembra essere fatto agli altri candidati alla poltrona di primo cittadino ed ai toni accesi che la campagna elettorale sta assumendo in questi ultimi giorni prima del voto di giorno 10 giugno.

Foto comizio Dino Bramanti, piazza Cairoli - Elezioni amministrative Messina 2018Ma nonostante la presenza di Musumeci a Messina era finalizzata a supportare la candidatura di Dino Bramanti, il Presidente ha voluto sottolineare che:«Chiunque sarà eletto sindaco di Messina troverà le porte aperte della mia stanza sempre aperte a Palermo, perché le Istituzioni arrivano prima dei partiti e gli interessi e i diritti delle persone non conoscono appartenenze e non conosce tessere».

L’appello, infine, a tutti gli elettori: «Noi eletti siamo quello che il popolo decide – concluso Musumeci. Noi eletti arriviamo il lunedì ma la domenica i protagonisti siete voi, siete voi che andate a votare con la matita e con la scheda, siete voi e la vostra coscienza. Esprimete un voto libero. Si impiegano circa 5 secondi per votare ma sbagliare in questi cinque secondi significa piangere quell’errore per  5 anni».

 

(398)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *