Elezioni. Bramanti e De Luca stipulano il “Patto per Messina”

Foto della conferenza stampa di Cateno De Luca e Dino Bramanti - Patto per MessinaDino Bramanti e Cateno De Luca hanno stipulato il “Patto per Messina”: un accordo di non belligeranza finalizzato a portare avanti una campagna elettorale basata sul rispetto reciproco e sul Fair play. L’accordo è stato reso noto questa mattina, durante la conferenza stampa congiunta dei due candidati sindaco di Messina.

Mistero svelato, quindi. Nessuno dei due si ritirerà dalla corsa verso il 10 giungo ma da oggi in poi si continuerà in modo diverso.

«Ognuno andrà avanti per la propria strada – ha spiegato il candidato Dino Bramanti – ma lasciando da parte le polemiche. Abbiamo avuto un confronto costruttivo sul programma e lo faremo ancora ma su alcune cose continuiamo a pensarla diversamente. Io non farei un casinò a Palazzo Zanca ad esempio, anche perchè non so nemmeno giocare a briscola».

«É una competizione elettorale accesa – ha proseguito De Luca –  in cui ne io ne Dino vogliamo, però, distinguerci per volgarità. É vero, siamo avversari ma non vogliamo affrontare la campagna elettorale da nemici».

Sul perché proprio questi due degli attuali otto candidati sindaco abbiamo deciso di stringere questo accordo De Luca afferma: «Qui c’è il prossimo sindaco di Messina. Penso che io e Bramanti saremo i due candidati che si scontreranno al ballottaggio».

«Io penso di vincere al primo turno» ribatte sorridendo Bramanti, per sottolineare ancora una volta che il patto non vuol dire fare un passo indietro rispetto al proprio programma e ai propri obiettivi ma continuare per la propria strada rispettando chi sta facendo lo stesso percorso.

Firma Patto per Messina - Cateno De Luca e Dino BramantiCinque i punti fondamentali dell’accordo:

  • Condurre una campagna elettorale nel rispetto reciproco, del buon senso civico, nello spirito del confronto democratico e nell’interesse di Messina e dei messinesi;
  • Entrambi i candidati si asterranno da considerazioni di carattere personale o professionale, ritenendo indispensabile e fondamentale focalizzare l’attenzione degli elettori sul contenuto dei rispettivi programmi elettorali;
  • Rispettare il presente patto secondo i principi di trasparenza, legalità e nel rispetto del Fair play elettorale nel superiore interesse nei confronti dei cittadini;
  • Entrambi i candidati si impegnano per tutto il periodo elettorale a rispettare il contenuto del presente accordo;
  • Sulla base di quanto riportato, i candidati vivranno un confronto costruttivo, trasparente ed aperto tutti i contributi che da entrambe le parti potranno pervenire.

Per arrivare in modo più costruttivo alle elezioni del 10 giugno l’augurio è che questo “Patto per Messina” venga rispettato ma, almeno per ciò che abbiamo visto sinora, sarà De Luca – tra i due candidati – a doversi sforzare maggiormente dati i suoi toni spesso irriverenti.

(938)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *