Elezioni 2018: i candidati di Messina tra Miss, “parenti di” e grandi esclusi

In attesa delle prossime elezioni nazionali del 4 marzo, a Messina spuntano fuori nomi che fanno discutere. Dopo le polemiche iniziali, sono state pubblicate le liste ufficiali e la campagna elettorale ha finalmente inizio.

Foto di repertorio - Emilia BarrileTra le candidature più controverse quelle in seno a Forza Italia, con la cancellazione di nomi certi come quello di Emilia Barrile, autosospesasi in seguito a dissidi interni al partito, e quello di Franco Rinaldi, uscito di scena dopo le scottanti dichiarazioni di Giuseppe e Angelo Pernicone nell’ambito del processo Matassa. Cognato di Francantonio Genovese, zio di Luigi Genovese ed ex deputato regionale all’Ars, Rinaldi è già stato condannato nel procedimento Corsi d’oro ed è in attesa di giudizio con l’accusa di corruzione elettorale nel processo Matassa.

Matilde_siracusanoAl centro non sono mancati i dibattiti sulla presentazione di Elisabetta Formica, figlia di Santi Formica. L’ex deputato e assessore regionale è stato indagato per aver cercato di impedire che la Procura regionale della Corte dei conti intaccasse il suo patrimonio dopo una sentenza di condanna. Alla lista dei nomi più discussi si aggiungono Matilde Siracusano che vanta una partecipazione a Miss Italia nel 2005, e Urania Papatheu sulla quale pesa una condanna per cattiva gestione dell’ex Ente fiera di Messina.

pietro navarraNel Pd Pietro Navarra è capolista nel collegio proporzionale di Messina ma ha annunciato le sue dimissioni da Rettore dell’Università di Messina per poter giocare la sua sfida elettorale, mentre la candidatura di Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi, è ormai sfumata.

Tra grandi esclusi, “parenti di”, Miss e new entry, l’Italia si prepara a queste elezioni che rappresenteranno un vero e proprio banco di prova per la nuova legge elettorale: il Rosatellum bis. In Sicilia, verranno eletti 52 deputati alla Camera e 27 al Senato, mentre a livello nazionale saranno 630 deputati e 315 senatori.

Stefania Arinisi

(1341)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *