Donatella Sindoni può restare in Consiglio comunale

sindoniDonatella Sindoni può legittimamente continuare a ricoprire il ruolo di consigliere comunale. Lo ha deciso la Corte d’Appello di Messina che, attraverso un’ordinanza, ritiene legittima (almeno per il momento) la presenza dell’ex esponente di Pd e Grande Sud all’interno del civico consesso.

Una vicenda giuridica ingarbugliata, che tra i banchi del Consiglio comunale è tornata prepotentemente dopo il 2 febbraio scorso, quando il Tribunale dichiarò immediatamente esecutiva la decadenza della Sindoni a seguito del ricorso presentato da Giovanni Cocivera, primo dei non eletti nella lista del Pd. Nel frattempo l’Aula per ben due volte ha deciso di non decidere, la delibera sull’ineleggibilità della Sindoni il mese scorso non è mai stata messa ai voti per la caduta del numero legale.

Il consigliere comunale ha fatto immediatamente ricorso ed oggi c’è stato il primo risultato, così come spiega l’avvocato della Sindoni, Antonio Catalioto:”L’ordinanza si basa sul fatto che  l’Appello segue un procedimento ordinario, l’udienza era stata fissata per il 13 marzo prima di essere rinviata al 16 giugno. In questo caso il collegio ha ritenuto che in caso di ricorso e in attesa del processo di Appello, l’ordinanza di primo grado dev’essere sospesa. Tutto questo conferma che Donatella Sindoni non può essere dichiarata immediatamente decaduta e il suo ruolo all’interno del Consiglio comunale di Messina è assolutamente legittimo”.

(233)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *