Dimissioni Direttore Generale Messina Social City. De Luca: «Faremo luce sulla vicenda»

La notizia delle dimissioni del Direttore Generale di Messina Social City, Vincenzo Romano, è appena arrivata a Palazzo Zanca e il primo a pronunciarsi è stato il Sindaco De Luca.

Tutto inizia quando Romano, per mezzo stampa, rassegna le sue dimissioni ufficiali, sulle quali rifletteva già da qualche settimana: «Ho sempre operato per il bene dell’utenza, ricevendo in cambio numerose e infondate contestazioni da parte del CDA» così ha spiegato la sua decisione.

«Prendo atto delle sue dimissioni – ha spiegato il Primo Cittadino – e ho anche visto che ci sono state delle incomprensioni abbastanza pesanti e saputo delle sue dichiarazioni in commissione consiliare altrettanto pesanti. Chiederò il verbale e farò le segnalazioni del caso alla Procura. Nessuno si può permettere di gettare ombre nell’operato dell’Amministrazione o delle partecipate. Da un lato dico che se si doveva proseguire su questa strada meglio così, ovviamente poi ognuno risponderà del proprio comportamento».

I Sindaco chiederà, quindi, tutti gli accertamenti del caso per far luce sulla vicenda che ha spinto Romano alle dimissioni: «Auspicavo che si arrivasse a questa conclusione comunque perché quando il clima diventa pesante al di là di chi ha ragione o torto (questo non tocca a me stabilirlo) c’è un problema di rapporto di fiducia che viene meno o non si è mai istaurato. A pagarne i danni sono gli utenti e l’azienda stessa e questo non posso permetterlo».

Per quanto riguarda il futuro Direttore Generale che prenderà il posto di Romano, De Luca afferma: «Vedremo quando si chiuderà questo rapporto, perché nelle dimissioni leggo che c’è una decorrenza a febbraio 2020, quindi dobbiamo capire se ognuno può dimettersi a suo piacimento e quando dice lui. Ci sarà questa verifica e poi si procederà con calma».

(524)

1 Commento

  • Massimo ha detto:

    Questo poverino non si è sacrificato alla sottomissione del capo. Bene qualcuno finalmente reagisce. De Luca il Capo dei Capi se ne faccia una ragione, se esisteva un tribunale della giustizia adesso non chiederemmo a costui la legalità!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *