Delrio a Messina, De Cola: “Ponte? Abbiamo parlato di temi reali”

de-cola“Un’opera necessaria per fare dello Stretto il fulcro del Mediterraneo”. Il sottosegretario alla Salute, Davide Faraone, ha riacceso i riflettori sul Ponte sullo Stretto, proprio in occasione dell’incontro che si è tenuto nella giornata di ieri al Teatro Vittorio Emanuele e che ha visto anche partecipazione del ministro ai Trasporti, Graziano Delrio. Riflettori immediatamente spenti dall’assessore Sergio De Cola, che già in passato fu tra i firmatari della nota che raccoglieva le osservazioni sull’impatto ambientale dell’opera.

Per De Cola ormai il Ponte non rappresenta più un argomento su cui discutere: “Nell’incontro che il ministro Delrio ha tenuto in Prefettura si è parlato di tematiche vere e reali, quali il futuro dell’Autorità Portuale e la realizzazione dell’approdo di Tremestieri. Un tavolo tecnico molto positivo e propositivo, Delrio ha apprezzato la nostra ipotesi di lavoro sulla mobilità nell’area dello Stretto”.

Per De Cola, quindi,  il Ponte è un argomento morto e sepolto, meglio concentrarsi su problematiche già esistenti e sul potenziamento di strutture che possono fare dello Stretto il vero centro dell’intero Mediterraneo. Il tema scottante affrontato ieri è quello del futuro dell’Autorità Portuale. In città ancora c’è chi nutre parecchio scetticismo verso l’accorpamento con Gioia Tauro, per non parlare della paventata perdita dell’autonomia amministrativa ed economica dell’ente.

Delrio ha aperto alla possibilità di una maxi-proroga fino a fine anno, ma ha anche dispensato serenità circa l’autonomia economica dell’Authority. De Cola segue la linea del Ministro: “Delrio è una persona estremamente pratica ed affidabile, se ha detto che tutto ciò che verrà prodotto a Messina non si muoverà dalla nostra città, io prendo per buone le sue parole, anche perché tutto che è stato promesso in passato è stato poi mantenuto. Adesso dobbiamo solo vedere come spendere al meglio le risorse che arriveranno dallo Stato”.

Buone nuove anche sul fronte Tremestieri, i prossimi mesi saranno quelli decisivi per l’apertura dei cantieri. Per l’assessore De Cola la stretta finale è davvero vicina: “Monitoriamo con grande attenzione l’evolversi della situazione insieme all’Autorità Portuale, con cui lavoriamo gomito a gomito ormai da diverso tempo. Il commissario De Simone ha identificato nel mese di giugno il periodo più propizio per far partire i cantieri, il Ministro ha parlato di agosto, comunque vada credo che stiamo entrando nella fase calda”.

(211)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *