Debiti per 44 milioni di euro. Milazzo sceglie la strada del dissesto

municipio milazzoDavanti a un debito schizzato a 44 milioni di euro, il Comune di Milazzo ha scelto la strada del dissesto. A comunicarlo, durante una conferenza stampa, il sindaco Giovanni Formica. Accanto a lui, l’intera  Giunta , il segretario comunale Evelina Riva e il dirigente alle Finanze, Francesco ConsiglioSi tratta del secondo dissesto in pochi anni per la città del Capo. Nel 2013 l’amministrazione Pino dichiarò il default che venne in seguito annullato per problemi procedurali. Milazzo, dunque, volterà pagina nelle politiche finanziarie, ripartendo dal  31 dicembre 2014. I debiti maturati prima, infatti, i saranno gestiti da un organo di liquidazione.

L’ultima parola spetta però al Consiglio comunale che dovrà votare la relativa delibera. Tuttavia, il civico consesso darà il semaforo verde, a differenza del 2012 quando l’Aula decise di decadere pur di non approvare il dissesto.

 

(99)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *