Consiglio comunale, Parisi e Iannello nuovi vicepresidenti. Ma il secondo non lo sa

ParisiSono Pierluigi Parisi e Pietro Iannello i due nuovi vicepresidenti del Consiglio comunale. Dopo le due votazioni andate a vuoto nella giornata di ieri, ben 30 consiglieri erano presenti in aula al momento decisivo, segno evidente della piena convergenza sui nomi. A spuntarla sono quindi Forza Italia (che già vanta la presidenza targata Barrile) e Partito Democratico, che riescono ad aggiudicarsi la corsa alle altre due poltrone dell’Ufficio di Presidenza.

Parisi ha ottenuto ben 19 preferenze, mentre Iannello si è fermato a 12 staccando nettamente Donatella Sindoni (3), Ivana Risitano (3), Caccamo (1), Rella (1) e Lucy Fenech(1).

Già nella giornata di ieri, il nome dell’esponente di Forza Italia è apparso particolarmente gradito ad un’Aula che aveva espresso la necessità di eleggere un personaggio mite e aperto al confronto. Parisi è stato il più votato in occasione del primo turno, senza raggiungere i 27 voti necessari per essere eletto.

Nelle ultime ore la sua candidatura di non si è affievolita e così l’elezione è stata la logica conseguenza:”La mia non è stata un’autocandidatura – ha dichiarato Parisi subito dopo la sua elezione – molti colleghi mi hanno dimostrato la loro stima sottolineando come la mia persona sia quella più indicata per ricorprire questo ruolo che non è una medaglietta di cui fregiarmi ma è un servizio per la mia città. Mi auguro che questa ultima fase di mandato sia più serena rispetto a quanto visto sin qui”.

Simili le logiche che hanno portato anche all’elezione di Iannello, avvenuta ad insaputa del diretto interessato, visto che l’esponente del Partito Democratico non era presente in aula. Scherzi a parte, il nome di Iannello circolava già da qualche giorno, anche se ieri sembrava essersi raffreddato a vantaggio di Giuseppe De Leo.

Quest’ultimo però in apertura di seduta si è tirato fuori dalla corsa:”Ringrazio i consiglieri che mi hanno votato dimostrando fiducia nei miei confronti ma mi tiro indietro dalla corsa per la vicepresidenza”.

Completato dunque l’ufficio di Presidenza, il Consiglio nei prossimi giorni dovrà eleggere i presidenti delle commissioni per i servizi sociali, all’ambiente e ai regolamenti. E per la VI commissione (servizi sociali) circola il nome di Giovanna Crifò.

(238)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *