Chiusura Boccetta, la V circoscrizione chiede modifiche della viabilità a Giostra

La chiusura dello svincolo di Boccetta a partire dal prossimo 26 settembre ripropone il problema della viabilità cittadina e in particolare dell’enorme flusso veicolare che sarà dirottato sul viale Giostra. E’ il presidente della V circoscrizione Franco Laimo, insieme con i consiglieri Francesco Mucciardi e Giuseppe Cutè, a chiedersi quali misure il Dipartimento viabilità del Comune abbia predisposto per far fronte alla situazione.

“Fra qualche settimana lo svincolo del viale Boccetta direzione Palermo verrà chiuso e tutto il traffico veicolare sarà spostato sul viale Giostra – scrivono Laimo, Mucciardi e Cutè in una nota-  ma come e cosa ha previsto il Dipartimento di viabilità urbana per far fronte a questo immane flusso gommato sia di autovetture che di camion che vedrà percorrere quotidianamente l’importante arteria del Viale Giostra? È stata considerata la presenza infrasettimanale e l’importante afflusso di persone, del famoso mercato rionale del martedì e venerdì ubicato proprio sul Viale Giostra, e della concomitante apertura della stagione scolastica relativamente ai plessi posti proprio la suddetta arteria?”

Il presidente della V circoscrizione e i consiglieri chiedono di “Effettuare ulteriori sopralluoghi al fine di mettere in sicurezza l’ingresso stesso in tangenziale all’altezza di Ritiro, attraverso la realizzazione, se ritenuto opportuno, di una rotatoria anche temporanea che regoli i diritti di precedenza in quell’importante punto nevralgico, considerando inoltre la doverosa e necessaria di ribitumazione delle carreggiate di Giostra partendo dall’incrocio con i Viali Regina Elena e Margherita direzione mare monti e conseguente segnaletica orizzontale e verticale”.

Nella stessa nota inoltre si evidenzia che chi si trova sulla via Palermo e volesse immettersi sul viale Giostra dirigendosi poi verso lo stesso svincolo ha soltanto due opzioni : giungere fino a Ritiro all’altezza della rotatoria Amam oppure meduante la strettissima e piccola via Sacro Cuore di Gesù quest’ultima troppo stretta e pericolosa per l’incolumità pubblica; pertanto i consiglieri hanno richiesto anche attraverso i lavori di commissione di poter effettuare delle variazioni all’altezza della rotatoria delle vittime Martiri della mafia modificando un piccolo tratto di cordolo, permettendo chi  percorre la via Seminario estivo di inserirsi nella rotatoria e risalire direzione svincolo autostradale oppure attraverso l’apertura del Viale Aranci creando una sorta di torna indietro per poter risalire direzione monte.

(244)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *