Cartella esattoriale al Comune. Pcdi alla Giunta: “Incapaci. Togliete il disturbo”

pcdi“Il sistema c’era e vi era stato suggerito: dichiarare il dissesto”, lo dichiara, rivolto al sindaco Accorinti, il segretario regionale del Partito Comunista d’Italia Antonio Bertuccelli dopo la notifica da parte dell’Agenzia delle Entrate al Comune di Messina di una cartella esattoriale di 29 milioni di euro.

“Questo avrebbe consentito – continua – di azzerare una intera classe dirigente cresciuta nella melassa e nel malaffare e di accendere i riflettori della Magistratura sull’operato della passate amministrazioni. Lo avete evitato. Ora, si può veramente parlare di sfacelo”.

Il  PCd’I aveva sostenuto in tempi non sospetti che la via migliore per la Giunta sarebbe stata quella di dichiarare il dissesto finanziario e aveva anche chiesto il commissariamento di tutte le società partecipate.

“Alla luce dei fatti – aggiunge il Segretario – ribadiamo che sarebbe stato giusto e corretto per evitare alla città una lenta ma inesorabile agonia”.

“Siete stati incapaci di gestire un’amministrazione cui molti avevano riversato fiducia e speranze – conclude Bertuccelli -,  adesso togliete i disturbo e tornatevene a casa”.

(110)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *