Cacciotto ricorda tutti i problemi di Bisconte: “Quartiere che merita rispetto”

bisconte-1Copertura del torrente, risanamento, riutilizzo della ex Caserma e polveriera e ristrutturazione del campo sportivo “Marullo”. Le problematiche del quartiere di Bisconte sono tante e a ricordarle al sindaco, Renato Accorinti, ci pensa il consigliere della III Circoscrizione, Alessandro Cacciotto.

Quest’ultimo, attraverso una nota, ha scritto al primo cittadino ricordando tutte le principali problematiche di quello che è uno dei quartieri più popolosi della città. Naturalmente, Cacciotto parte dalla copertura del torrente Bisconte-Catarratti, per poi affrontare il delicato tema del risanamento: “Il futuro di Bisconte passa inevitabilmente dal torrente che attraversa i villaggi di Bisconte e Catarratti. Spot elettorale della politica degli ultimi decenni, il torrente è sempre lì, con i suoi problemi, ma anche con i grandi rischi. In questi giorni, ed è già un buon risultato, si sta provvedendo alla pulizia del letto del torrente; è necessario tuttavia che l’Amministrazione, dopo le rassicurazione dell’Assessore Croce, vigili attentamente su una delle più importanti infrastrutture cittadine. Copertura (seppur parziale come impone l’attuale normativa) del torrente significa, più sicurezza, significa un nuovo look al quartiere, una strada di attraversamento più grande, significa una via di fuga per il vicino Fondo Pistone. Nel 2005 a Bisconte sono state demolite tante baracche; la zona, inserita nell’ambito C del risanamento prevedeva, oltre la copertura del torrente, la realizzazione di 112 alloggi di E.R.P. oltre ad un parco di quartiere. Orbene, sono trascorsi tantissimi anni, la zona sembra assomigliare ad una vera favelas messinese. L’I.A.C.P. si è limitato a recintare la zona, le cui lastre assai spesso vendono divelte per scaricare materiale di ogni genere, eternit su tutti. La zona è una bomba tossica pronta ad esplodere ed un rischio igienico sanitario altissimo. Anche qui, è necessario che l’Amministrazione prenda una posizione per rilanciare questa importantissima zona”.

Cacciotto si sofferma anche sull’utilizzo dell’ex caserma Bisconte che attualmente ospita i migranti: “Da diversi anni è ormai stata dismessa e allo stato attuale, una parte della struttura è destinata all’accoglienza dei migranti.  L’ex caserma, con interventi strutturali, sarebbe un occasione di rilancio per il villaggio e l’intera città; i grandissimi spazi sfruttati soprattutto per il sociale, lo sport. Non è più possibile guardare alla ex struttura militare con assoluta indifferenza”.

Occhi puntati anche sull’ex polveriera, una struttura ottocentesca diventata una fogna a cielo aperto:  “Nel 1990 ha ricevuto dalla regione siciliana, addirittura il suggello di bene di particolare interesse, storico e culturale. Oggi la ex Polveriera è un letamaio, una discarica, un rifugio per gatti e topi. Attualmente la struttura appartiene al Demanio Militare ed è in atto un processo di dismissione. Il sottoscritto ha più volte chiesto, in tante forme, di prendersi cura della struttura (come la legge peraltro impone), avviare un opera almeno di bonifica e di tutela (con una recinzione). Purtroppo nessuna risposta, solo promesse. La ex Polveriera, sarebbe invece uno spazio da riconquistare e destinarlo per fini socio – culturali, tenuto conto della vicinanza di diverse scuole”.

Discorso a parte, invece, per il campo sportivo “Marullo”, per cui Cacciotto già diverso tempo fa, ha chiesto l’affidamento diretto al Camaro: “Un impianto storico, un campo da calcio teatro di epici confronti e sfide, insomma un “pezzo storico” della città che sente inevitabilmente i troppi anni di incuria ed abbandono da parte delle Istituzioni. Carenti le risorse destinate per la cura ordinaria e straordinaria dell’impianto, lasciata sulle spalle dei privati, la società Camaro 1969, per la quale il sottoscritto, non meno di due anni fa, aveva chiesto l’affidamento diretto, tenuto conto che la struttura sopravvive grazie all’impegno e la competenza della storica società “cammarota”, che sta onorando con prestigiosi risultati il campionato di promozione (attualmente guida la classifica)”.

(73)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *