Assemblea costituente dei Popolari d’Italia, gli interventi

popolari per l'italiaAssemblea Costituente, ieri, del Partito Popolare per l’Italia. I lavori sono stati aperti  dal Dirigente Nazionale, Pippo Isgrò, con delega per la Sicilia. Nel suo intervento il Presidente dell’Assemblea Costituente, ha tracciato le linee guida che dovranno accompagnare i Popolari verso la celebrazione del Primo Congresso del Partito che si terrà nella seconda decade del mese di marzo. Isgrò ha evidenziato la necessità che l’organismo politico che si andrà a costituire, dovrà dotarsi di strutture operative ampie nella visione politica, snelle e flessibili nell’organizzazione. Si dovrà ricordare di dare sostegno alla politica partecipata con al centro il cittadino come protagonista, con un ruolo alternativo alla vecchia politica, che ha portato il sud del paese sul viale del tramonto. Lo stesso ha elencato le innumerevoli occasioni perdute, la mancata costruzione del ponte con l’annesso progetto, integrato col sistema trasportistico intermodale da e per il continente per raggiungere in tempi brevi, le operose città europee. Solo così la politica economica legata ai trasporti su gomma e su rotaia avrebbe rilanciato l’intera Sicilia e il resto del paese,avrebbe avuto benefici rendendo l’area integrata della stretto, baricentrica nel Mediterraneo e competitive le città di Messina, Reggio, Villa e Milazzo accomunandole in una unica area metropolitana.
Il senatore Mario Mauro, già Vice Presidente del Parlamento Europeo e profondo conoscitore di Politica Estera, intervenendo telefonicamente, ha esaminato lo scadimento della Politica nel nostro paese e ha lanciato la sfida per una politica nuova che dia, finalmente, la voce ai cittadini. Un ritorno alle origini è necessario, con il contatto diretto con il popolo, per analizzare i problemi e cercare insieme le soluzioni.
Ecco cosa significa essere Popolari oggi.
Durante l’assemblea, ha intervallato i lavori, l’attore messinese Pippo Castorina, leggendo due poesie del vecchio imprenditore messinese doc Felice Crescenti, ispirate alla speranza nella vita ed alla voglia di rivincita, nell’avversa fortuna.
Molti gli intervenuti che portando il saluto del partito o dell’associazione di appartenenza, hanno espresso le proprie opinioni e la personale visione politica, fotografando la situazione attuale e le possibili vie da intraprendere per migliorare la qualità della vita. Hanno parlato l’ex Presidente dell’Assemblea Regionale degli anni 80 On. Paolo Piccione, il Dott. Enzo Di Maggio, un delegato dell’on Maurizio Ballistreri, l’ing. Mollica e l’avv Fernando Rizzo. Quest’ultimo, nel suo articolato intervento ha spiegato con dovizia di particolari tecnici ed economici come la costruzione del ponte, sarebbe la vera consacrazione del rilancio economico dell’intera Sicilia e delle quattro città del’Area dello Stretto. Tutti i presenti sono stati d’accordo e hanno applaudito con entusiasmo l’avv. Rizzo, quando ha detto che la politica nazionale ha dimenticato volutamente il sud d’Italia e la Sicilia, che sono stati lasciati senza risorse e senza progetti infrastrutturali, a breve e lungo termine, capaci di creare lo sviluppo necessario per garantire la giusta vivibilità. Questo ha provocato l’esodo forzato di molti giovani verso nazioni europee, mentre il Governo, ha pensato di organizzare le Olimpiadi, impegnando somme esorbitanti altro che “spending review” Ha preso successivamente la parola l’on. Coltraro Capo Gruppo all’Ars dei Democratici, egli ha messo in evidenza, la particolare gestione fallimentare, dell’amministrazione della città di Messina che non è riuscita a garantire neanche i servizi basilari ed essenziali, degni di una Città civile.
Sono intervenuti sempre telefonicamente, i Senatori Carlo Giovanardi e Gaetano Quagliarello, per esprimere il loro sostegno e il loro appoggio a questa nuova forza politica, con la quale si sono già federati, sottoscrivendo il “Patto di Orviedo”
Infine, sono intervenuti gli esponenti locali della futura Direzione Provinciale dei Popolari per l’Italia, come la dott.ssa Cettina Napoli, la dott.ssa Agata Bottaro, l’avv. Marialuisa Muscoli, la dott.ssa Alessia Mellea, che ha parlato del ruolo della Donna in Politica e nel sociale, il Dott. Gianfranco Chillè, che ha esposto gli obiettivi prefissati dal Partito Popolare a Messina e in tutta la Provincia. Infine ha concluso i lavori Pippo Isgrò, che ha ringraziato gli ospiti intervenuti, i relatori, per la qualità espressa negli interventi. Egli non ha nascosto il proprio entusiasmo, per la partecipazione attiva e fattiva che lascia ben sperare, per un ritorno alla buona politica. Ha salutato con affetto tutti i presenti e ha chiuso i lavori dell’Assemblea Costituente dei Popolare per l’Italia,dando appuntamento nella seconda decade di Marzo per celebrare il Primo Congresso dei Popolari per l’Italia in provincia di Messina.

(171)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *