Aree pedonali: le proposte della IV Circoscrizione per creare spazi più vivibili

area-pedonaleIl Consiglio della IV Circoscrizione “Centro Storico”, invita cittadini, associazioni e quanti volessero partecipare, giovedì 5 Dicembre, alle 17.00, al Gazebo Bar Santoro  di Piazza Cairoli, per discutere di pedonalizzazione. Il dibattito si baserà sui suggerimenti del Consiglio, contenuti nella delibera “Proposte per la rimodulazione della Ztl e per estenderne il divieto di accesso agli autoveicoli e per l’istituzione di due aree pedonali permanenti: Cairoli e Zancle”.

Le proposte si muovono su tre fronti: la Ztl, prevista dal Piano Generale del Traffico Urbano, che limita l’accesso al suo interno ai veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 35 q; l’area pedonale attorno a piazza Duomo; un’area pedonale commerciale lungo alcune vie del centro.

Il Consiglio della IV circoscrizione propone, nel primo caso, la rimodulazione della Ztl estendendo  il divieto di transito anche alle autovetture, per disincentivare l’uso del mezzo di trasporto. Perché ciò avvenga però, sarà necessario ottimizzare il trasporto pubblico «attraverso — si legge in una nota — dei collegamenti a pettine tra il tram e la parte a monte della città, lungo le direttive dei torrenti e obbligare e agevolare i cittadini a  posteggiare al Cavallotti, nel pozzo di via La Farina, nel nuovo parcheggio di Villa Dante, prevedendo inoltre l’apertura dello spazio di Via
S.Cecilia bassa, nell’area Rfi dell’ex piccola velocità».

Altro punto è quello di estendere la vigente area pedonale permanente attorno a Piazza Duomo e denominarla “Zancle”, area inclusa nel perimetro delimitato dalle Vie San Camillo, Cavour, I Settembre, Cesare Battisti e Garibaldi.

Infine, la richiesta di istituire un’area pedonale commerciale inclusa tra le Vie G. Bruno, T. Cannizzaro (esclusa), Via Dei Mille e via Nino Bixio (esclusa), escludendo dall’area pedonalizzata e dalla ZTL la via Maddalena e la via Nino Bixio consentendo il transito veicolare monte-mare nella prima e il transito nell’opposto senso di marcia nella seconda attraverso la linea tranviaria, includendo infine piazza Cairoli e il Viale San Martino.

L’obiettivo è quello di recuperare spazi vivibili pubblici e di socializzazione del Centro Storico e Urbano; riscoprire gli aspetti più rilevanti storico-architettonici della città; incentivare l’uso dei  mezzi di trasporto pubblico e  stimolare le attività commerciali.

(43)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *