Alluvionati Giampilieri. Finalmente il Comune sblocca i fondi per 28 famiglie

Giampilieri2E’ stata approvata  in  Consiglio  comunale  la  delibera che consente ai  proprietari  delle  abitazioni  danneggiate dall’alluvione  di  Giampilieri  del 2009  di  ottenere  i contributi  per  delocalizzare  la  propria  abitazione. A renderlo noto, l’assessore al Patrimonio Sebastiano Pino.

“Con l’approvazione di questa delibera – spiega l’Assessore – il Consiglio comunale da il via libera all’acquisizione al Patrimonio del Comune delle abitazioni danneggiate dall’alluvione e ricadenti nella cosiddetta zona rossa”.

Questo era l’atto che bloccava l’iter da diversi mesi. Il Dirigente generale del dipartimento della Protezione civile della Regione siciliana, infatti, aveva firmato l’otto gennaio scorso il decreto che impegna 700mila euro per l’autonoma sistemazione delle famiglie alluvionate e vittime di dissesto idrogeologico tra il 2009 e il 2011.

Le somme da destinare agli alluvionati di Giampilieri, quindi, erano già disponibili dai primi giorni dello scorso mese di gennaio ma, non avendo il Comune acquisito le abitazioni interessate, si era reso impossibile destinarli, tra gli altri, alle 28 famiglie che ne hanno diritto, prolungando così, i disagi che queste persone vivono dal 2009.

“L’acquisizione dell’immobile da parte del Comune – scrive in una nota Pino – consentirà ai proprietari di ricevere il contributo, previsto dalla suddetta ordinanza, per acquistare un’altra abitazione. Si sblocca finalmente una situazione che riguarda 28 famiglie che da anni attendono  questa soluzione per poter realizzare il loro diritto a riavere una casa”.

L’assessore Pino ritiene di dover “ringraziare i Consiglieri presenti e la Presidente del Consiglio che hanno permesso, alle 15.30 del 5 agosto, di raggiungere questo importante risultato nell’interesse dei Cittadini duramente colpiti dall’alluvione del 2009”.

 

 

(164)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *