Alessi e Mammola (Idv): “Se Pettinato verrà eletto, dovrà lasciare il partito”. Aperte, intanto, le firme per i quattro referendum proposti da Di Pietro

francesco pettinato“Se Francesco Pettinato sarà eletto alle elezioni regionali dovrà cambiare partito, lui non fa parte di Italia dei Valori”. Hanno detto questo stamattina il segretario provinciale dell’Idv, Antonino Alessi, candidato all’Ars, e il coordinatore cittadino, Salvatore Mammola, insieme al consigliere provinciale Maurizio Palermo, nel giorno della presentazione dipietrista della raccolta firme per i referendum anti-casta e pro-lavoro. Pettinato, vicino al deputato nazionale ex Mpa Carmelo Lo Monte, due settimane fa, era finito tra le pagine di cronaca per la vicenda che lo vedrebbe coinvolto, da sindaco, in appalti delle pale eoliche dove la mafia avrebbe mosso i suoi tentacoli. Italia dei Valori aveva annunciato la sua esclusione dalla competizione elettorale mentre Pettinato, alcuni giorni dopo, aveva precisato di non essere stato condannato, anzi di essere “pulito” e di proseguire nella campagna elettorale. Mammola dice: “Pettinato è candidato, non può essere escluso per legge dalle elezioni, ma nel momento in cui dovesse essere eletto all’Ars dovrà andare in un altro partito”. Venerdì mattina, intanto, sarà in città per una conferenza stampa di chiusura elettorale Antonio Di Pietro che probabilmente interverrà anche su questa vicenda. Quattro i referendum di Italia dei Valori proposti ai cittadini: per il ripristino dell’articolo 18 dello statuto dei lavoratori, per l’abrogazione del finanziamento ai partiti, per il ripristino dei diritti del contratto nazionale di lavoro e per l’abrogazione della diaria ai parlamentari. A piazza Cairoli c’è già il gazebo dove è possibile firmare e nel fine settimana e per due mesi consecutivi il banchetto sarà allestito anche a Barcellona Pozzo di Gotto. “Questa è democrazia diretta – ha detto Alessi -. Chiedo al Pd cosa vuole fare. 

(37)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *