Affissioni selvagge. I grillini denunciano: «Manifesti abusivi a Messina»

 

Foto della mappa delle affissioni abusive realizzata dal M5S

Affissioni selvagge. Mancano poco meno di due mesi alle Elezioni Regionali in Sicilia e i muri di Messina sono già popolati di manifesti elettorali. Ma, secondo quanto denunciato dai pentastellati durante la conferenza stampa tenutasi lunedì 11 settembre, solo alcuni risulterebbero regolari rispondendo ai criteri esplicitati dalla normativa in merito altri, invece, sarebbero abusivi.

L’incontro, tenutosi nella Sala Ovale di Palazzo Zanca,  per denunciare le affissioni elettorali selvagge è stato organizzato dagli “Amici di Beppe Grillo città di Messina” e “Grilli del Golfo”. Presenti, tra gli altri Marco Oriolesi, Filippo Baglione, organizer dei “Grilli del Golfo” e i futuri candidati alle elezioni regionali Francesco Mazzeo e Angela Raffa.

Dopo aver raccolto le segnalazioni ricevute e dopo aver girato per le strade della regione alla ricerca di manifesti abusivi, gli attivisti a cinque stelle hanno creato, tramite google maps, una mappa corredata di fotografie per segnalare le irregolarità sia agli enti competenti che ai cittadini interessati. Il movimento ha infine attivato un servizio di segnalazione delle irregolarità nelle affissioni tramite whatsapp. Una volta ricevuta la denuncia, sarà poi il movimento a procedere alla denuncia alle autorità. L’affissione abusiva è un reato penale e comporta sanzioni che possono arrivare fino a multe di 1.032 euro.

«Scopo di questa iniziativa non è denunciare le malefatte dei nostri politici, sono troppe e purtroppo ci hanno assuefatto – ha dichiarato il grillino Marco Oriolesi – La speranza è invece che possa essere un deterrente, che in questa tornata elettorale non si assista al solito spettacolo».

La mappa relativa al comune di Messina, è consultabile al link: http://bit.ly/MappaManifestiME

 

 

 

 

(169)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *