Accorinti, “l’ex re dell’ex-gil” dimentica il suo regno

C’è stato un tempo, che molti sportivi ricordano sicuramente, in cui il sindaco Renato Accorinti era assiduo frequentatore dell’Ex-Gil, la struttura sportiva di viale San Martino. Lì, il professore di ginnastica, che odiava l’ipotesi del ponte sullo stretto, allenava i suoi ragazzi; lì, fu acceso sostenitore di battaglie contro il crescente abbandono negli anni della struttura. Oggi che da sindaco potrebbe fare di più, o almeno partecipare agli incontri che puntano alla riqualificazione dell’Ex-Gil e alla sua fruizione, se ne frega.

Solo il Responsabile alle Strutture Sportive ha preso parte ieri sera, al Campo d’Atletica Santa Maria – Ex Gil, alla 2ª Commissione Consiliare della Terza Circoscrizione (Sport – Cultura e Tempo Libero), presieduta dal consigliere Alessandro Cacciotto e a cui erano stati invitati, oltre al sindaco Accorinti, anche l’Assessore allo Sport, Dirigente allo Sport, “latitanti”.

Punti focali dell’incontro sono stati il totale abbandono in cui versa la struttura sportiva e il presunto obbligo da parte della Protezione Civile, che in realtà non sarebbe altro che una richiesta che il Sindaco Accorinti cercò di strappare quando la stessa Protezione Civile effettuò dei lavori all’interno del Campo, di ripristinare il decoro dei servizi igienici e di realizzare una struttura utile per gli atleti.

I consiglieri Currò, Arlotta, Pollara, Cacciotto, Barresi, Veneziano, Carbone, Cucè, Interdonato e Burrascano, presenti all’appuntamento, hanno deciso di organizzare un altro incontro pretendendo la partecipazione del primo cittadino.

Nel frattempo la Circoscrizione punterà al recupero della documentazione relativa all’accordo Comune-Regione sulla concessione del sito sportivo.

(520)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *