Accorinti “impreparato” davanti all’Antimafia, ma rivela:” La mafia ha pilotato voti contro di me”

accorinti serio per nuovo“La mafia alle scorse elezioni amministrative ha votato contro di me”. Lo ha detto Renato Accorinti, ascoltato ieri in commissione regionale Antimafia, presieduta da Nello Musumeci, dove ha denunciato, in relazione alle passate amministrative, “episodi di voti di scambio pilotati dalle cosche mafiose”. “La mafia ha il potere di bloccare l’andamento del processo democratico – ha detto Accorinti- facendo riferimento all’inchiesta giudiziaria in corso condotta dalla procura di Messina.” “I fascicoli parlano chiaro – ha aggiunto – non vi è dubbio che ciò sia accaduto, la mafia ha tentato di sovvertire il processo democratico, con promesse e voti di scambio. Sono arrivati ad un filo dalla vittoria. E’ un fatto di una gravita’ assoluta”.

Accorinti ha poi illustrato in commissione Antimafia la situazione del Comune di Messina, che recentemente, oltre l’inchiesta Gettonopoli, ha registrato l’arresto del consigliere comunale Paolo David, per voto di scambio.

Il sindaco di Messina, dunque, ieri in audizione ha parlato di fatti già noti, ma non ha saputo fornire risposte, o le ha date incomplete, ai quesiti posti dalla commissione. Non avrebbe chiarito- secondo indiscrezioni – i perchè della mancata rotazione di alcuni dirigenti: perchè il ritardo nel rinnovo degli organi di valutazione degli stessi dirigenti e l’inesistenza di un regolamento sulla cartellonistica pubblicitaria. Ed ancora , quale sia stato il criterio delle assunzioni al Comune, senza evidenza pubblica, di almeno un centinaio di persone. Ma questa, va sottolineato, è procedura antecedente all’amministrazione Accorinti.

Infine, la Commissione ha trattato il ‘nervo scoperto’ delle partecipate comunali, tutte in passivo; le gravi carenze del corpo di Polizia municipale, dove mancano oltre 100 unità, e l’impressionante ritardo con il quale e’ stato approvato il bilancio di previsione del 2015.

A tutto questo il sindaco di Messina dovrà rispondere attraverso apposita documentazione, che dovrà inviare alla commissione Antimafia a giorni, perchè sia valutata.
Intanto, nelle prossime settimane saranno auditi il segretario generale del Comune di Messina ed altri dirigenti.

(1166)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *