A Messina il reggente di Sel Alparone: “Non m’interessa il passato, Messina terreno fertile del cambiamento”

selE’ a Messina Francesco Alparone, il nuovo reggente di Sinistra Ecologia e Libertà. Come fatto dal Pd anche Sel si avvia in autunno al congresso provinciale ma con un uomo che dovrà ricucire i rapporti dopo gli “strappi” tra chi ha sostenuto ufficialmente Felice Calabrò e il gruppo che ha invece seguito Renato Accorinti. Sel, che aveva preso parte alle primarie, aveva scelto Calabrò ma con molti distinguo di vari esponenti che avevano preso la strada, poi risultata vincente, di Accorinti. Lunedì dovrebbe essere riunito da Alparone il coordinamento provinciale, seguiranno incontri nei circoli della provincia e a fine mese probabilmente si terrà un’assemblea pubblica a Messina. “Voglio chiudere un capitolo – ha detto Alparone – non m’interessa il passato e il perché delle scelte sbagliate o corrette tra Calabrò e Accorinti, ringrazio tutti i dirigenti che si sono impegnati per la nascita e la crescita di un partito in un periodo molto difficile per tutti i partiti, voglio che Sel si apra a energie nuove”. Alparone ha avuto parole di elogio per Accorinti: “La sua vittoria, giunta in una città che ha sempre dato grandi consensi ai partiti tradizionali, è un segnale di cambiamento che anche Sel deve cogliere, Accorinti ha vinto grazie alla sua storia fatta di “battaglie” e tanta concretezza che adesso deve tradurre in azioni amministrative e ritengo che abbia tutte le qualità, insieme agli assessori, per farlo; non è facile governare gli enti locali e lo dice uno che per cinque anni è stato assessore a Caltagirone ma ritengo che se i messaggi dati in campagna elettorale saranno rispettati per Messina si aprono scenari positivi; il risultato di Accorinti è visto con molta attenzione anche nelle segreterie nazionali, Messina ha dimostrato di essere terreno fertile per il cambiamento, Sel dovrà rispondere a queste richieste”. @Acaffo 

 

(39)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *