Bilancio, emergono nuove criticità. E Messina resta paralizzata

palazzo zancaLasciandosi forse trasportare dall’ottimismo, Luca Eller ha previsto per domani l’arrivo del bilancio di previsione 2015 sul tavolo della I Commissione. Tuttavia, i tempi continuano inesorabilmente ad allungarsi con tutte le conseguenze del caso per i cittadini messinesi. Com’è ormai noto a tutti, l’assenza dell’importante documento finanziario ha paralizzato i servizi: mensa scolastica interrotta, uffici pubblici che chiudono, raccolta rifiuti in emergenza e servizi sociali a rischio paralisi.

Nei giorni scorsi i revisori dei conti hanno puntato il dito su uno sforamento di dodicesimi non riscontrabile nelle carte prodotte dall’amministrazione. L’organo presieduto da Dario Zaccone attende ancora la risposta della Ragioneria prima si esitare il proprio parere. Una macchina che continua a procedere lentamente nonostante gli annunci dati dalla Giunta Accorinti di voler chiudere la partita nel più breve tempo possibile. Non si sa ancora quando il bilancio potrà approdare in Consiglio, già invitato dal sindaco Accorinti e dallo stesso Eller ad un atto di responsabilità. Ma senza contenuti, le parole dell’amministrazione sono inutili.

(311)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *