Piano Risparmio. Il Comune installa impianti fotovoltaici in 8 scuole

impianti scuoleSono stati presentati oggi a Palazzo Zanca, nel corso di una conferenza stampa organizzata dall’assessore all’Energia, Gaetano Cacciola, gli otto impianti fotovoltaici installati in altrettante strutture scolastiche comunali. Il progetto, che ha l’obiettivo di conseguire risparmi energetici, si è inserito nel quadro delle azioni previste dal Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), approvato dal Consiglio comunale il 14 gennaio 2015 e dalla Comunità Europea nel maggio 2015.

“Gli impianti presentati – ha evidenziato l’assessore Cacciola – rappresentano i primi a servizio di strutture dell’Amministrazione comunale che risultava fino ad ieri sprovvista di qualsivoglia impianto di produzione energetica da fonti rinnovabili. Questo primo step sarà seguito da prossime realizzazione già progettate a livello esecutivo quali quelle relative al Distretto Satellite (Palazzo Satellite, uffici comunali di via La Farina angolo via L. Rizzo e parcheggio Cavallotti) e al complesso sportivo costituito dalla piscina comunale G. Campagna e dall’impianto ex-GIL. Per questi si prevede l’installazione di impianti fotovoltaici e solari – termici per una complessiva potenza di 195,80 kWp. Sempre nell’ottica del PAES, ulteriori azioni sono state messe in campo nell’ultimo anno, procedendo con attività di ristrutturazione degli impianti di pubblica illuminazione con l’adozione di lampade a tecnologia LED in modo diffuso (già ultimati gli interventi sulla parte alta di via Palermo e nel centro urbano attorno a piazza Cairoli). Parimenti – ha proseguito l’Assessore – con la delibera n. 69 del 2 febbraio scorso, assunta dalla Giunta Municipale, si promuove per il centro urbano l’uso della mobilità sostenibile legata all’uso di autovetture elettriche ed ibride cui si assicurano sconti del 100 e del 50 per cento rispettivamente sulla tariffazione di sosta.
La riduzione delle emissioni di CO2 garantita dall’entrata in esercizio degli impianti oggi presentati assicurerà il raggiungimento dell’84 per cento dell’obiettivo fissato dal PAES per la specifica misura (253 tonn./anno). Sotto l’aspetto economico senza questi otto interventi si spendeva per il periodo, marzo 2008-agosto 2015, un importo pari a 556.948,73 euro e la spesa mensile è stata pari a 13.923,72 euro. Adesso invece, con gli otto impianti, il valore economico mensile della produzione teorica è pari a 6.657,92 euro, con un risparmio dei costi pari al 48 per cento. Nelle mie precedenti funzioni di direttore del CNR – ha concluso Cacciola – cinque anni fa ho suggerito al comune di Messina di presentare tali progetti. L’iter è durato cinque anni e soltanto otto mesi fa è arrivato l’ok per la realizzazione degli impianti”.

Le otto scuole cittadine, dove sono stati installati, sono Beata Eustochia, Annibale Maria di Francia, Cesare Battisti, Salvo D’Acquisto, Pirandello, Petrarca, Vannantò e Leopardi.

All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il sindaco, Renato Accorinti; gli assessori, all’Ambiente, Daniele Ialacqua, ed ai Lavori Pubblici, Sergio De Cola; l’energy manager del comune di Messina, Salvatore Saglimbeni; il dirigente il dipartimento Manutenzione immobili comunali, Francesco Ajello, con i funzionari comunali; ed il direttore del CNR ITAE, Salvatore Freni.

(42)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *