Unime. Insediato il nuovo Direttore Generale, Daniela Rupo. Già chiesta la revoca della nomina

Daniela RupoSi è insediato ieri il neo Direttore Generale dell’Università di Messina, prof.ssa Daniela Rupo.
«Mi appresto a svolgere un incarico impegnativo, con la consapevolezza delle responsabilità e dell’impegno che esso comporta» ha detto la prof.ssa Rupo, nel saluto che ha voluto dedicare alla comunità accademica.

Il conferimento dell’incarico è stato deliberato mercoledì scorso dal Consiglio di Amministrazione, previo parere del Senato Accademico, su proposta del Rettore. Ed è proprio al quasi ormai ex Rettore che Daniela Rupo dedica parole di grande stima.
«Sono onorata di aver ricevuto questo mandato dal prof. Pietro Navarra – continua il Direttore Generale – un grande Rettore che ha contribuito a potenziare e diffondere le aree di eccellenza che l’Ateneo di Messina vanta nel panorama nazionale e internazionale. È per me motivo di orgoglio rivestire questo ruolo e di ciò sono grata a lui e agli organi di governo che a vario titolo mi hanno espresso fiducia».

Un pensiero, però, non può non andare ai suoi studenti. «Ho trascorso molti anni nelle aule – ha aggiunto la Rupo – proponendomi di offrire un contributo alla formazione di giovani laureati, affinché possano essere pronti ad affrontare con determinazione un mercato del lavoro che si fa sempre più competitivo. Agli studenti va perciò il mio più caloroso pensiero, nell’attesa di rivederli ancora, al termine del mio incarico».
Si rivolge quindi al personale dell’ateneo, docente e tecnico-amministrativo.
«Un sentito saluto va al personale tecnico-amministrativo, per il quale conto di essere un punto di riferimento affidabile. E, ancora, mi rivolgo ai colleghi docenti e ricercatori, che numerosi mi hanno raggiunto augurandomi un buon lavoro, con un sincero ringraziamento e con l’auspicio che vivendo l’Ateneo da un altro ‘punto di vista’, possa riuscire a meglio interpretare le numerose problematiche gestionali e organizzative, dando risalto all’esigenza di amministrare bene al fine di offrire un servizio di qualità ed interpretare correttamente le aspettative professionali del corpo docente».

 

Tanto entusiasmo e la consapevolezza delle grandi responsabilità che questo importante incarico comporta: questo è quello che trapela da queste prime dichiarazioni di Daniela Rupo. Ma sulla sua nomina aleggia ancora la possibilità di un ricorso da parte dell’escluso Fausto Gennuso, i cui legali avrebbero richiesto l’accesso agli atti e formulato un’istanza di revoca della nomina.  La nomina della prof.ssa Rupo, a loro avviso, potrebbe essere messa in dubbio per mancanza dei titoli necessari.

(251)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *