Policlinico. Presentazione dei nuovi locali di Neurologia e della Stroke Unit

policlinico messinaSarà inaugurato mercoledì 11 dicembre, alle 10.30, il reparto di neurologia e la nuova Stroke Unit  dell’Aou “G. Martino”.

I locali, al secondo piano del pad E, sono stati completamente rinnovati per creare un ambiente più accogliente e più funzionale, a misura di paziente.

Tra le novità come struttura su cui l’Aou può adesso contare, vi è al primo piano la Stroke Unit: una unità specializzata per la presa in carico dei pazienti colpiti da ictus, in particolare nella fase acuta, cioè nelle prime 48 ore.

Dotata di 8 posti letto ed identificata con decreto assessoriale come centro hub tra le 5 stroke unit di III livello, è stata anch’essa realizzata per assicurare il massimo grado di tecnologia, ma soprattutto di sicurezza.

Umanizzazione è la parola chiave che fa da “comune denominatore” e filo conduttore nel processo complessivo di rinnovamento avviato in Azienda.

Quello dell’11 dicembre è, infatti, il primo di una serie di appuntamenti fissati per la prima metà del mese nel corso dei quali saranno presentati in via ufficiale gli spazi non ancora inaugurati e di più recente ristrutturazione. 

Il 17 dicembre, alle 11.00, verrà aperta l’area del padiglione B in cui sarà trasferito tutto il dipartimento di Medicina Interna. Storicamente collocato al padiglione C, tale dipartimento avrà adesso a disposizione un’area per i laboratori specialistici, per le attività ambulatoriali e tre piani di degenza. Mercoledì 19, alle 16.00,  sarà, invece, la volta delle Uoc di pneumologia e oncologia al pad H.

Un percorso complessivo quello realizzato fino a questo momento, frutto di una serie di scelte strategiche che l’Azienda ha posto in essere. Le azioni intraprese, gli obiettivi raggiunti e le prospettive future saranno illustrate più da vicino il 20 dicembre al Palazzo dei Congressi, nel corso di un incontro durante il quale verrà tracciato un  bilancio dell’ultimo quinquennio.

(47)

Categorie

Università

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *